Sito Basket
 

 
Upea Capo d'Orlando-Benetton Treviso 72-70
Orlandina, il quarto più bello della stagione

Pubblicato da: Sergio Librizzi on 20th April 2007

CAPO D'ORLANDO.Nella pallacanestro si vedono spesso finali palpitanti, momenti esaltanti, canestri allo scadere, azioni che fanno rimanere col fiato sospeso.. Qualcosa di simile, ma molto più emozionante, è successa a Capo d’Orlando, un giovedì come tutti gli altri, nella dodicesima giornata di ritorno che vedeva di fronte l’Upea, squadra in crisi, reduce da 7 sconfitte consecutive, e la Benetton Treviso, impigliata fra le ultime della classe, che tenta spudoratamente di scappar via e raggiungere quel treno play-off che piano piano si allontana, anche a causa della penalizzazione di 15 punti inflitta ai propri danni durante il campionato.
In settimana l’Orlandina ha modificato il suo organico, inserendo il greco Sotiris Gioulekas per rimpiazzare il vuoto lasciato da Freeman, e prendendo dalla lega di sviluppo americana(D-League) il talento Scooter McFadgon, così da aumentare le proprie rotazioni in vista del complicato finale di stagione.



Alvin Young
Alvin Young
Per Capo d’Orlando ritorna in quintetto il francese Herve Tourè, spento nelle ultime apparizioni, insieme ai soliti Mokongo, Young, Wells e Francis; Treviso, che vanta un roster lunghissimo composto da gente esperta nei vari campionati europei, e ha uno degli allenatori più preparati del continente, scende in campo con Zisis, Lyday, Shumpert, Nelson e Goree.
Così inizia la partita, con una cornice di pubblico da ricordare e con un clima reso caldissimo sin dall’inizio sia dai soliti ultras paladini che dal resto della gente presente al palazzo.
Il più attivo fra tutti è Spencer Nelson, ala americana, che mette subito in difficoltà i lunghi di Capo d’Orlando: 8 punti e 4 rimbalzi sono le sue statistiche nei primi dieci minuti.


Le rotazioni dei campioni d’Italia in carica sono illimitate, quindi, soprattutto al ritorno dai timeout, vengono effettuate delle sostituzioni sia per far rifiatare gli americani, sia per avere più agonismo in campo. Tutti gli uomini dell’Upea vengono chiamati in causa in attacco, cercando di non addossare troppa responsabilità al capitano Alvin Young, che ormai, dopo lo splendido campionato svolto fin qui, è sistematicamente raddoppiato per la sua enorme pericolosità al tiro. Tra tiri di Mokongo, canestri da sotto di Wells e Francis, e ottime giocate di Tourè, l’Orlandina sembra riuscire a tenere il ritmo avversario, cercando di limitare Nelson che ha già 5/9 al tiro. Nel frattempo Mordente e Soragna si dimostrano dei cecchini al tiro da tre punti, portando a +11(35-46) il vantaggio ospite con rispettivamente 2/2 e 1/1 dall’arco dei 6,25.
Il primo tempo lascia un po’ di perplessità al pubblico di casa, che pensa di dover prendere nuovamente una batosta come quella rimediata contro la Montepaschi appena 4 giorni prima.


L’ottimismo rimane comunque, anche perché oltre l’importanza evidente della partita, negli altri campi l’Air Avellino e la Bipop Reggio Emilia stanno vincendo a sorpresa nei parquet di Milano e Fortitudo, e quindi si sente il bisogno di dover conquistare necessariamente i due punti per non essere risucchiati definitivamente dalle inseguitrici.
Sfruttando quindi le sue maggiori rotazioni, Perdichizzi butta in campo anche il nuovo arrivato Gioulekas, che nei primi due quarti si era subito messo in mostra realizzando una tripla. Anche Busca viene utilizzato in coppia con Mokongo, così da dare riposo a Young; ma qualcosa ancora non và: la difesa lascia buchi imbarazzanti, e sui pick and roll viene effettuato il raddoppio senza che nessuno vada a prendere il lungo(Goree) che nel frattempo taglia, riceve la palla, e può schiacciare comodamente.
La superiorità si avverte, ma sul 51-65 i giocatori non si demoralizzano e chiedono ancora il sostegno del pubblico, che come sempre risponde e continua ad incitare i propri beniamini fino all’ultimo minuto.


Ed ecco che la partita cambia volto: Treviso, inondata dai fischi assordanti del palazzetto, non riesce a mantenere fluida la propria manovra offensiva, e puntando principalmente a fermare il capitano Young, lascia libero il greco Gioulekas, che con grande freddezza e professionalità si carica la squadra sulle spalle mette un’altra tripla, e cattura 3 importantissimi rimbalzi. Il distacco che dopo l’allungo non era più sceso sotto gli 8 punti, adesso diventa di sole 6 lunghezze.
David Blatt non riconosce più i suoi uomini, ed è costretto a chiamare un timeout per rivedere la situazione e per cercare di far riprendere la sua squadra dall’amnesia. Perdichizzi, invece, fa una mossa azzardata, e con molto stupore dei tifosi fa rientrare Tourè per Young.
Mancano 2’ e ancora Treviso non ha segnato nessun canestro dal campo: così è ancora Gioulekas a segnare un canestro da due e a mettere due tiri liberi. Allora rientra Young, Treviso penetra con Shumpert ma non và, e il rimbalzo è proprio della guardia biancoblu. L’azione decisiva arriva quando Young decide di impostare l’azione ancora sul Gioulekas, che vede subito il taglio del compagno e incredibilmente riesce ad impattare la partita. La Benetton sbaglia ancora, e il canestro più importante questa volta lo segna Young. Treviso appende le sue speranze al tiro libero, sbagliando il secondo con Goree, ma non riuscendo a catturare il rimbalzo perché Tourè vola su tutti e porta in mano trionfante il pallone.
La partita finisce con un incredibile 0/13 dal campo di Treviso nell’ultima frazione, anche Avellino e Reggio Emilia vincono, ma poco importa, perché riuscire a compiere un’impresa tale è da veri e propri eroi. E adesso arriva la trasferta di Milano..





Parole chiave: News , Basket , Legabasket , Benetton , Treviso , Terrell Lyday , Spencer Nelson , Upea , Herve Toure , Alvin Young , Capo d'Orlando , cronache legabasket , 2006-2007 , aprile 2007 , 20 aprile 2007




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

Legabasket
Sutor e Finelli si separano
L'allenatore e la società comunicano insieme il termine della collaborazione

Legabasket
LEGABASKET: I RISULTATI DELL'ULTIMA DI REGULAR SEASON
Benetton espugna Bologna, ad Avellino il derby campano.

Legabasket
PLAY OFF BENETTON BASKET: TUTTO BLOCCATO, VENERDI’ NON SI GIOCA
Il calendario dei play off subirà uno slittamento a causa del ricorso presentato dalla Fortitudo Bologna

Legabasket
DA LAS VEGAS UN GIOIELLO PER LA BENETTON BASKET
CARTIER MARTIN, EX BOBCATS, 20 DI MEDIA ALLA SUMMER LEAGUE

Legabasket
BENETTON A JESOLO, PROFUMO D’EUROPA
DOMANI SERA CONTRO L’OLIMPIA LUBIANA

Legabasket
SUTOR, PERPLESSITA' PER GLI OBIETTIVI DELLA STAGIONE 2009-2010
Assemblea pubblica Venerdì

Legabasket
TEMPO DI SEMIFINALI PER BENETTON BASKET
Gara #1 di Montepaschi Benetton Basket si giocherà Sabato30

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

Slam 2000. Un'estate sotto canestro

Fronte del Basket

Almanacco ufficiale del campionato italiano di basket

NBA 2K7 per PlayStation 2

NBA Ballers: Rebound

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni

NBA Live 07 per Xbox

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni. Vol. 2

NBA Live 07 per PC

NBA Street Series. Dunks! Le migliori schiacciate

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
romani lottomatica
Tutti i club