Sito Basket
 

 
Solsonica Rieti-Siviglia Wear Teramo 94-86
Anche Teramo si blocca a Rieti

Pubblicato da: Stefano Mariantoni on 21st October 2007

RIETI.Si ferma a Rieti la corsa di Teramo, costretta ad interrompere l’esaltante striscia di 4 successi di fronte ad una Solsonica che ritrova se stessa davanti al proprio pubblico e tira fuori tutto un altro basket, rispetto a quello in versione esterna, centrando il terzo successo stagionale. Vince la squadra di Lardo (94-86, sperperando negli ultimi tre minuti un vantaggio di +17), mettendo in campo la stessa aggressività difensiva che ha già mandato in tilt Milano e Biella e con una brillante prestazione al tiro ed a rimbalzo.


(da nsbrieti.it)
La missione principale per Bonora e compagni era quella di ingabbiare il talento del capocannoniere Tucker (comunque mvp della gara con 26 punti, 10 rimbalzi e 32 di valutazione) e di mettere pressione alla regia di Poeta: obiettivo centrato in pieno nella prima metà della gara, con la guardia statunitense ferma a 2 punti (suo lo show finale a risultato quasi archiviato, con una serie di 4 tiri da 3 negli ultimi 10’), ben arginato da un Carter che da evidenti segnali di crescita soprattutto sotto il profilo difensivo. E se in attacco lo stesso Carter non da ancora il contributo di punti sperato, sono tutti gli altri a gonfiare il bottino reatino, con Bonora capace di alternarsi molto bene a Finley, ispirando le mani calde di Mian (12 punti tutti prima del riposo lungo), Prato (alla fine top scorer con 17), Hurd (16 punti il suo bottino) e Gigena. Nel settore lunghi Sow torna a sfruttare in pieno la sua potenza fisica strappando 12 rimbalzi e vincendo i faccia a faccia con gli abruzzesi (per il senegalese anche 13 punti, 7 palle recuperate e 8 falli subiti).

I quarto: Teramo con Poeta in regia sceglie come previsto ritmi alti e Rieti accetta la sfida. La Solsonica dopo un iniziale svantaggio di 9-4 propiziato dall’ottimo avvio di Brown, reagisce con tanta aggressività che toglie spazio alla manovra della Siviglia e percentuali altissime al tiro da 2: Mian sospinge i suoi fino al +7 del 9’ (22-15), poi un botta e risposta di Bonora e Brown fissa il punteggio sul 25-21
II quarto: Prato segna 5 punti nei primi due possessi reatini e Mian arrotonda fino al +11 del 13’ (32-21). Lardo cambia i protagonisti ma il copione non cambia, le rotazioni dei padroni di casa tengono sempre alti i ritmi e la concentrazione: il risultato è una fuga alimentata da ripartenze veloci sugli errori avversari. Finley e Sow trasformano in oro tutti i palloni toccati verso la fine del quarto, con Tskitishvili che prova a fare anche il lavoro di un Tucker finora sterile. Si va al riposo sul 49-35 per Rieti.
III quarto: chi dopo la pausa si aspettava la reazione teramana ritrova una Solsonica rientrata in campo con la stessa determinazione e che vola fino al +17, sospinta dalle buone scelte di Bonora e dalla freddezza di Hurd e Sow. Tucker si sveglia a metà parziale con la sua prima tripla che vale il -12 (60-48), un libero di Powell accorcia ancora, ma il tiro pesante di Carter segna uno dei momenti chiave dell’incontro, respingendo l’allungo di Teramo e aprendo una fase favorevole che arriverà fino al massimo vantaggio di +19 del 28’. A questo punto inizia la prima parte dell’assolo di Tucker, che chiude con controparziale di 7-0 il quarto (68-56).
IV quarto: l’ultima frazione porta nelle prime battute a più riprese Teramo sul -9 ma in questi frangenti è sempre venuta fuori la grande determinazione della Solsonica, che ha respinto ogni tentativo di rimonta con tanta grinta e le conclusioni pesantissime di Prato e Gigena, fino a tornare sul +18 (82-64) che sembra mettere la parola fine all’incontro. A questo punto Tucker decide di regalare una serie di perle, meritandosi gli applausi anche del pubblico reatino e dimostrando come mai abbia la media punti più alta del campionato. Il suo show di pura classe trova qualche risposta sull’altro lato da un Finley in crescendo. Teramo approfitta di una Rieti appagata, che concede troppo agli abbruzzesi, bravi a risalire fino al -5, quando mancano una ventina di secondi alla fine. Poeta prova ad alzare disperatamente i ritmi ma commette un’infrazione di palleggio che consegna definitivamente il match alla Solsonica, che festeggia con la testa già al recupero di giovedì sul campo di una Benetton con l’acqua alla gola.



Spogliatoi.

Lino Lardo: “Venivamo da due brutte sconfitte – spiega il tecnico dei reatini – e temevamo Teramo, una delle squadre più in forma del momento. Credo che ancora una volta sia stato determinante il nostro atteggiamento difensivo, sorretto da una condizione in crescita. Quando dietro giochiamo così, con questa intensità, poi anche in attacco tutto gira meglio. Abbiamo mosso bene la palla, giocando in modo corale e scegliendo quasi sempre le soluzioni di tiro più appropriate. Dispiace un po’ il fatto di aver mollato alla fine: potevamo tenere Teramo intorno ai 75 punti, non concedendo a Tucker quello che ha raccolto negli ultimi minuti. Sarebbe stato utile in chiave differenza punti. L’importante era comunque vincere, anche in vista dei prossimi impegni durissimi che ci aspettano: avremo 4 trasferte nelle prossime cinque uscite, a cominciare da Treviso e Roma. Dobbiamo cercare di dare continuità al nostro gioco anche in trasferte come queste”.

Massimo Bianchi: “Abbiamo gestito male tutti i possessi che potevano riaprire l’incontro, quando ci siamo trovati più volte a -9 da Rieti – ricorda il coach teramano – il fatto è che siamo una squadra giovane, ricca di elementi che giocano insieme da poco e dobbiamo imparare a gestire situazioni come quelle capitate stasera. Domenica prossima ci aspetta un’altra trasferta difficile a Cantù: dovremo arrivare a questo appuntamento con la consapevolezza che è necessario invertire la rotta, soprattutto in chiave difensiva”.

SOLSONICA RIETI: Carter 5 (1-1 da 2, 1-4 da 3), Hurd 16 (5-10, 1-2, 3-4 tiri liberi), Sow 13 (5-12, 0-1, 3-6), Finley 16 (2-3, 2-5, 6-7), Mian 12 (3-4, 2-3), Bonora 8 (1-1, 2-4), Helliwell (0-5 da 2), Prato 17 (4-4, 2-3, 3-4), Gigena 7 (2-2, 1-1), Rizzo n.e., Kotti n.e., Cavoli n.e. All. Lardo
SIVIGLIA TERAMO: Brown 11 (2-3, 1-3, 4-6), Tucker 26 (3-7, 5-9, 5-6), Poeta 16 (3-6, 1-4, 7-8), Lulli 9 (2-2, 1-2, 2-2), Tskitishvili 8 (2-4, 0-1, 4-4), Yasakov n.e., Valentino, Yango 2 (1-3 da 2), Powell 9 (4-5, 0-3, 1-3), Marzoli n.e., Carra 5 (1-3 da 3, 2-2), Patanè n.e. All. Bianchi
ARBITRI: Cicoria, Duranti e Crescenti.
NOTE: parziali 25-21, 49-35, 68-56; tiri da 2 Ri 23-42 (55%), Te 17-30 (57%); tiri da 3 Ri 11-23 (48%), Te 9-25 (36%); tiri liberi Ri 15-21, Te 25-31; rimbalzi Ri 32 (5 offensivi), Sow 12, Te 29 (4 offensivi), Tucker 10; palle perse Ri 13, Te 16; palle recuperate Ri 17, Te 13; falli commessi Ri 30, Te 25.





Parole chiave: Basket , Legabasket , Teramo , Siviglia Wear , Rieti , 2007-08 , Solsonica , ottobre 2007 , 21 ottobre 2007 , Cronache Legabasket 2007




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

Legabasket
SUTOR, PERPLESSITA' PER GLI OBIETTIVI DELLA STAGIONE 2009-2010
Assemblea pubblica Venerdì

Legabasket
Sutor e Finelli si separano
L'allenatore e la società comunicano insieme il termine della collaborazione

Legabasket
LEGABASKET: I RISULTATI DELL'ULTIMA DI REGULAR SEASON
Benetton espugna Bologna, ad Avellino il derby campano.

Legabasket
PLAY OFF BENETTON BASKET: TUTTO BLOCCATO, VENERDI’ NON SI GIOCA
Il calendario dei play off subirà uno slittamento a causa del ricorso presentato dalla Fortitudo Bologna

Legabasket
DA LAS VEGAS UN GIOIELLO PER LA BENETTON BASKET
CARTIER MARTIN, EX BOBCATS, 20 DI MEDIA ALLA SUMMER LEAGUE

Legabasket
BENETTON A JESOLO, PROFUMO D’EUROPA
DOMANI SERA CONTRO L’OLIMPIA LUBIANA

Legabasket
BENETTON BASKET – LA FORTEZZA BOLOGNA: SPAREGGIO PER LA FINALE
MERCOLEDI’ GARA #5 SI GIOCA ALLE ORE 20.00

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

Fronte del Basket

Almanacco ufficiale del campionato italiano di basket

Slam 2000. Un'estate sotto canestro

NBA 2K7 per Xbox

NBA 2K7 per PlayStation 2

NBA Ballers: Rebound

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni

NBA Live 07 per Xbox

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni. Vol. 2

NBA Live 07 per PC

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
Virtus Battipaglia
Tutti i club