Sito Basket
 

 
Agricola Gloria Montecatini-Ignis Novara 83-70
Tommei vince al Rush … iniziale

Pubblicato da: Alessandro Galligani on 28th January 2008

MONTECATINI. Quando una partita di metà campionato può decidere una stagione. Drammatizzando al massimo ecco come si presenta la sfida tra Montecatini e Novara alla seconda di ritorno. Chi perde la sfida si ritroverà in fondo alla classifica con lo scontro diretto sfavorevole e il morale che rischia di sprofondare ad altezza talpe.
Entrambe si presentano con un coach nuovo di due settimane, ma i roster hanno effettivamente due situazioni diverse: Montecatini saluta Alejandro Gomez (bello e quasi commovente il saluto dei tifosi al gettonaro spagnolo con un emblematico striscione “cuore da ultrà”) e ripresenta il suo centro titolare dopo 14 partite, quel Donzell Rush ingaggiato alla vigilia della prima partita di campionato e infortunatosi dopo la seconda, proprio quella dell’andata a Novara. La Ignis, invece, si porta in panchina Bertolini e Ferrara per onor di firma e sa già che ne metterà sette a referto.



Primo quarto.La tensione è palpabile e i due quintetti ne pagano le conseguenze con errori puerili da subito. Elliot alla prima azione consolida il record stagionale di falli in attacco, Novara colleziona diverse palle perse e Montecatini forza da fuori come nel suo Dna. Tommei chiama subito qualche azione a zona recuperando qualche pallone, ma il punteggio rimane basso. La tensione è accentuata anche dall’insolito silenzio che arriva dalla curva locale. I tifosi di casa hanno previsto l’entrata con cinque minuti di ritardo, al loro ingresso srotolano uno striscione che recita: “La nostra passione non merita la B”. E a valutare l’intensità con cui tifano da lì in avanti è difficile dar loro torto.
Le buone notizie per Novara arrivano da Martin che con la sua vivacità punge la difesa di Montecatini, ma è lui stesso che fornisce anche le cattive notizie visto che al 7’ commette il suo terzo fallo su una tripla a segno di Andrea Niccolai: il capitano rossoblu ne approfitta per completare il gioco da 4 punti e sorpassare Novara, Perazzetti per sostituire il suo naturalizzato.
Anche Tommei inizia i cambi togliendo Nardi e spostando Wilson in regia, ma soprattutto, un paio di azioni dopo, inserisce Rush al posto di Soloperto: tanti sono gli applausi spontanei che accompagnano il suo ingresso in campo e ancora di più quelli che sul finire del quarto sottolineano il suo primo canestro imbeccato da Gabriele Niccolai: 16-10.



Elliot
Elliot (foto Legadue, Ciamillo/Castoria, DErrico)
Secondo quarto.Tommei ripropone subito la zona, ma è in attacco che si vede qualche novità rispetto al solito con un gioco dentro fuori di Rush che produce la tripla di Wilson. Poco dopo, ancora Wilson subisce fallo da Adams mentre sta tirando da tre punti: 2/3 dalla linea della carità fanno scappare Montecatini: 21-13.
In campo, per la prima volta nella stagione, Soloperto gioca da numero 4 e il canestro su assist del suo capitano sembra dimostrare che si trova a suo agio. Dall’altra parte Adams è l’unico che riesce a segnare con continuità e tenere Novara attaccata.
Montecatini ha “correre” come primo comandamento e quando arrivano anche i rimbalzi (con Enodeh!!) e le bombe (i fratelli Niccolai) il divario cresce: 31-21 al 16’.
Bowman si ricorda di essere un americano e approfitta delle dimenticanze di Cuccarolo, appena entrato, per riavvicinare i suoi. Nardi e Andrea Niccolai si scambiano due assist con due azioni fotocopia smarcando il compagno sotto canestro, ma dall’altra parte l’Agricola regala tiri liberi (13 nel quarto sui 20 totali!) alla Ignis che può rimanere in scia. La terza tripla di Andrea Niccolai, splendido il suo primo tempo, permette a Montecatini di andare al thè con un buon vantaggio, forse qualcosa meno di quanto avrebbe meritato: 40-33.



wilson
Wilson (foto Legadue, Ciamillo/Castoria, DErrico)
Terzo quarto.Si riparte con l’Agricola che ha il sangue agli occhi, Elliot mette due liberi e una tripla, la difesa morde e recupera palloni, Soloperto segna subendo il quarto fallo di Martin: 46-33 a 7’44”. Perazzetti chiama time out, ma è Tommei a dare le indicazioni migliori dicendo ai suoi di giocare sui lunghi. Soloperto si gasa, prende due rimbalzi consecutivi in attacco, fa due finte che mandano a farfalle due avversari e segna il suo più bel canestro dell’anno. Per Novara sembra notte fonda anche perché i due lunghi rossoblu mordono anche in difesa dove costringono Bowman a un‘infrazione di passi.
Le preoccupazioni per Tommei arrivano da Nardi che vede accendersi la quarta luce verde accanto al suo nome, ma per Perazzetti le cose vanno sempre peggio perché Levin è costretto a uscire per un risentimento al polpaccio sinistro. Rientrano Enodeh e Rush, mentre Martin e Adams trovano il canestro a differenza di Elliot che sparacchia da fuori (1/7 da tre fino a questo momento). La bomba finale di Martin riporta il distacco sotto i dieci punti: 56-48.



Quarto quarto.Qualcuno passa a Elliot il tabellino con le sue statistiche da fuori, l’ala americano ha uno scatto d’orgoglio e segna subito una tripla su uno scarico di Andrea Niccolai. L’attacco di Montecatini però non è più quello di prima, si blocca improvvisamente, la palla rimane ferma e la difesa di Novara ne approfitta con le ripartente di Adams, che segna alcuni pregevoli canestri, Martin e Bowman. Novara in un batter d’occhio si rifa sotto: 62-60 a 6’31”. Complimenti alla grinta.
Tommei sotto canestro può scegliere, neanche fosse a San Remo, tra il moro (Rush) e il biondo (Soloperto). Così toglie Rush a corto di fiato e fa togliere la sopramaglia a Soloperto che lo ripaga con un bel canestro in contropiede e una splendida difesa su Bowman.
Per interrompere l’inerzia degli ospiti Tommei può usufruire anche dell’immancabile scaleo di Franco Natali, il custode, che deve entrare in campo per staccare la spina alle luci dei 24” rimaste accese. La luce si spenge anche per Novara perché, nonostante Soloperto sbagli il solito tiro da 1 cm, c’è sempre Elliot che come un falco converte a canestro. Bowman mette la tripla, ma ancora Elliot segna il +5. Perazzetti vuole parlarci su un minutino, ma al rientro Elliot dimostra che i fatti sono sempre meglio delle parole e mette anche una tripla pesantissima: 71-63 a 3 dalla fine’.
Soloperto commette il suo quarto fallo, ma poco dopo segna ancora su assist di un ispirato Andrea Niccolai. Perazzetti richiama time out e ordina il pressing che permette immediatamente il recupero di un pallone. Ma è ancora Soloperto a mettere a segno uno splendido quanto importante canestro, giocando spalle a canestro contro Santarossa: 75-66 a 1’15”. Il recupero di Wilson su Adams mette il fiocco sulla vittoria di Montecatini: il finale è solo per il fallo sistematico di Novara che non cambia di molto il risultato.
Buone notizie per Montecatini che ha prodotto la seconda partita consecutiva con il saldo palloni positivo, ha effettuato più tiri da tre che da due e reagito nel momento di maggiore difficolt. Rush non potrà che aumentare minutaggio e rendimento, però il gioco rossoblu mostra ancora troppe pause e Wilson, irriconoscibile, preoccupa lo staff termale. Ma se la squadra può correre, le speranze di successo aumentano, bisognerà vedere come reagirà quando le altre vorranno impedirle di correre.
Novara ha fatto veramente una brutta impressione, certo le condizioni fisiche non erano ideali, ma la pochezza sotto canestro preoccupa Perazzetti. Adams invece è un bel giocatore, che ha un ottimo uno vs uno e attacca il ferro magistralmente, ma se Levin non può giocare 40 minuti tutta la manovra ne soffre.

MVP: erano da qualche partita sul banco degli imputati, ma Elliot e Soloperto come l’araba fenice risorgono dalle ceneri fornendo una prova maiuscola nel giorno del rientro di Rush: 36 punti con 12/16 da due e 17 rimbalzi in due.


Interviste rilasciate a Lorenzo Mei di Tvl

Perazzetti: Noi siamo una cavalleria leggera, i nostri sono più delle ali che lunghi veri e propri. L’unico lungo vero è Basei che però è ancora acerbo. Abbiamo avuto una serie di infortuni, il mio avvento è servito a ben poco perché i nostri allenamenti sono difficili e mai in dieci. Siamo una squadra che vorrebbe correre, stasera ci siamo riusciti spesso, ma è chiaro che con rotazioni limitate tutto è più complicato. Nel primo quarto non siamo riusciti a segnare, ma siamo stati bravi a continuare a giocare e a crederci. Certo, se Martin sul 62-60 non avesse sbagliato il canestro…

Sambugaro: partita brutta, tesa, tutti sentivamo la posta in palio. Siamo in un periodo in cui ci riesce tutto difficile. Lloreda era un centro dominante per questa lega, senza di lui bisogna ricostruire gli equilibri, soprattutto adesso che siamo diventati una squadra di esterni.

Tommei: la vittoria oggi era determinante, però di positivo c’è anche che abbiamo avuto meno palle perse di quelle recuperate, più tiri da tre che da due, 67 tiri totali che non sono pochi. Partita strana, nel secondo quarto abbiamo giocato bene, ma li abbiamo tenuti vicini per nostri regali (13 tiri liberi nel quarto). Nel terzo quarto potevamo chiudere la partita, ma abbiamo sbagliato tanti tiri facili. Buona anche la difesa che avevamo preparato su qualcuno di loro. Nel secondo tempo abbiamo dato più palloni sotto e la differenza si è vista.

Soloperto: il coach in settimana ha lavorato bene sul coinvolgimento dei lunghi e questo ci porta maggiore equilibrio. A me piace correre in contropiede, se c’è possibilità sono contento di poterlo fare. Durante la settimana mi sono allenato anche da 4, ma l’importante è che io riesca a dare un buon contributo, da 4 o da 5 è uguale.

Elliot: per vincere dovevamo dare palla sotto, una volta che ci siamo riusciti è stato più facile anche tirare da fuori. La squadra con Rush ha più dimensione, più rimbalzi, più peso in difesa, c’è comunque da aspettare ancora qualche settimana.

Andrea Niccolai: vittoria determinante, l’inizio è stato molto contratto. Abbiamo avuto la giusta voglia, spirito e energia nel primo tempo, poi siamo un po’ calati, ma abbiamo avuto l’intelligenza di dare palla sotto. Abbiamo tanto da lavorare, ma prendiamo questi due punti con fiducia. Stiamo lavorando per limitare le palle perse, mettendoci attenzione la domenica possiamo limitare questo dato. Abbiamo giocato con concentrazione e voglia anche quando loro son tornati sotto e questa è una bella novità.

Rush (in buon italiano): era importante che tornassi oggi perché la gara era fondamentale e dovevamo vincere. Le prossime partite sono difficili, ma dobbiamo crescere con me in post basso. Io do alla squadra entusiasmo e grinta, che serve.





Parole chiave: Basket , Ignis , LegaDue , Novara , Montecatini , Agricola Gloria , 2007-08 , cronache legadue 2007-08 , gennaio 2008 , 28 gennaio 2008




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

Legabasket
BENETTON A JESOLO, PROFUMO D’EUROPA
DOMANI SERA CONTRO L’OLIMPIA LUBIANA

Legabasket
I PLAY OFF INIZIANO
MARTEDì 19 GARA 1 AL PALAVERDE

Legadue
HAREM SCAFATI - PRIMA VEROLI
L’Harem pronta per la gara3

Basket
L’Harem pronta per la sfida alla Dinamo
La gara n°664 valevole per gara1 delle semifinali play-off si giocherà domenica 17 maggio

Alice Cup
JOIN THE GAME ALICE CUP, LA FINALE A JESOLO
Nella splendida cornice di Jesolo (Ve) si è svolta la Fase Finale di Join the Game - Alice Cup

Basket
QUARTI PLAYOFF, E’ TEMPO DI GARA #3 AL PALAVERDE
BENETTON BASKET – LA FORTEZZA, SABATO 23 ORE 20.30

Legabasket
SUTOR, PERPLESSITA' PER GLI OBIETTIVI DELLA STAGIONE 2009-2010
Assemblea pubblica Venerdì

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

NBA Live 07 per PSP

NBA. I giganti del campionato NBA

Fronte del Basket

NBA. Le cento migliori azioni

Almanacco ufficiale del campionato italiano di basket

NBA. Michael Jordan, sua altezza aerea

Independent 3 Up 3 Down Windbreaker

Pistons. I campioni NBA 2003 - 2004

Slam 2000. Un'estate sotto canestro

NBA 2K7 per Xbox

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
dd
Tutti i club