Sito Basket
 

 
Agricola Gloria Montecatini-Banco Sardegna Sassari 75-78
Montecatini pensa al derby invece che a Darby: e perde!

Pubblicato da: Alessandro Galligani on 10th December 2007

Se dopo cinque minuti dall’inizio qualcuno fosse arrivato al Palaterme, avrebbe visto uno sventolare di bandierine rossoblu, un tifo incessante e un tabellone che recitava: 4-20. L’unico pensiero possibile era un’invasione di sardi. Invece, una settimana prima della partita dell’anno (inteso come 2007), i tifosi di casa sono ancora lì a dare ancora fiducia a una squadra che ha perso cinque delle ultime sei partite e regalato tre delle cinque partite giocate tra le mura amiche.
E il tifo prosegue incessante nonostante Sassari abbia davanti a sé cinque portatori di magliette che le permettono un 8/8 iniziale che frutta un 2-17 francamente umiliante. Ci vuole l’indulgenza dell’ex Vanuzzo per sentire il rumore del pallone sul ferro difeso dai termali, mentre i suoi compagni sono già andati tutti a segno.
Melillo dopo due minuti ha già cambiato un asettico Soloperto con Gomez, ma è solo sul -16 che toglie Nardi e Andrea Niccolai. Entrano Enodeh e Gabriele Niccolai e magicamente (?) cambia l’intensità in difesa. Enodeh si attacca a Darby, Gomez subisce sfondamento da Verginella e così nasce un parziale di 8-0 firmato dalle bombe di Elliot e Gomez: 12-20.
Elliot è discontinuo e assente in difesa e per di più perde il suo terzo pallone del primo quarto lasciandosi scivolare fuori un rimbalzo facile facile. Cavina mette Verginella, poi prova Bushati e lo toglie dopo appena 19 secondi per strigliarlo ben bene e ripresentarlo nuovo nuovo nel secondo quarto! Wilson porta i suoi al minimo svantaggio (15-22), ma la serata termale non è nemmeno fortunata perché, mentre in difesa Gomez e Wilson si tuffano sul parquet, il pallone finisce a Darby che segna una tripla, imitato un attimo dopo anche da Verginella: +13 per Sassari. Enodeh prova a mettere il suo mattoncino anche in attacco, ma due disattenzioni regalano a Devecchi 4 punti e a Sassari il riposo corto sul +15: 18-33.



darby
Darby (foto legadue, ciamillo-castoria, d'errico)
Alla ripartenza Melillo schiera Andrea Niccolai per Wilson, ma l’avvio è marcato dal fratellino Gabriele che segna i primi 8 punti riavvicinando i suoi: 26-36. Sassari fa fatica e Cavina inizia il suo rapporto privilegiato con il cubo dei cambi stabilendo il record mondiale di sostituzioni. L’allenatore dei sardi fa giocare tutti (escluso Poletti) e da tutti ottiene buone risposte provando anche la carta dei quattro piccoli con Vanuzzo centro e Dordei ala grande. Melillo invece toglie un enorme Enodeh riproponendo l’inguardabile Nardi. Ne guadagna solo la circolazione di palla di Sassari che è piacevolissima e permette a Whiting una bomba da eremita riportando di nuovo a 13 i punti di distacco: 30-43. Soloperto continua l’andirivieni con la panchina giocando più per far riposare i compagni che per meriti propri, ma la difesa termale funziona un po’ meglio tanto che permette a Sassari solo 10 punti in nove minuti. L’attacco invece spreca soprattutto ai liberi (2/5 in questo frangente): 36-43. La solita disattenzione di fine quarto consegna un canestro facile a Vanuzzo che sancisce i 10 punti di vantaggio per Sassari. La tristezza regna sovrana sugli spalti del Palaterme dove nessuno scommetterebbe un euro non solo su questa partita, ma addirittura sulle possibilità di salvezza. Gli stranieri sembrano remare contro, il quintetto base abulico e l’allenatore disorientato. Mah…


Si riparte con i quintetti del primo quarto e, al solo pensiero, ai tifosi di casa gela il sangue: soprattutto quando dopo un paio di minuti vedono Soloperto portare palla (in assenza di un play vero ci provano proprio tutti…) e Darby soffiargliela da dietro, o quando vedono quattro giocatori a rimbalzo e il loro play (di ruolo), Nardi, senza palla già nella metà campo avversaria. Avesse mai corso una volta con la palla!! L’unico che non capisce l’effetto dannoso dell’italo-americano è proprio Melillo che lo lascia in campo.
In questa fase si risveglia Andrea Niccolai (autore di 4 punti in tutto il primo tempo e di un desolante 0/4 nei tiri da oltre i 6,25) che in un minuto e mezzo infila tre bombe. Peccato che Elliot non regga l’avversario di turno, Nikkila o Vanuzzo che sia, e anzi, in attacco interpreti il “quattro passi su un mattone” in fase di ricezione. E a basket non si può fare… Niccolai non segna in contropiede, Sassari assiste ammirata alla conduzione del coast-to-coast più lento della storia interpretato da Nardi. Niccolai crede di avere i superpoteri, ma sbraccia in contropiede su Devecchi. E a basket non si può fare. Fallo in attacco, anche se i tifosi contestano gli arbitri.
Andrea i superpoteri non li avrà, ma qualche numero gli viene riconosciuto da decenni: così recupera palla, segna e subisce fallo portando i suoi sul 56-59. Dall’altra parte del campo il fratello Gabriele, probabilmente nell’esultanza, colpisce violentemente al volto uno degli arbitri che stramazza a terra. Molti non capiscono cosa sia successo anche perché l’arbitro rialzandosi inveisce contro un tifoso che deve avergli urlato un qualcosa tipo “ti sta bene”. Fuori luogo sempre e comunque, fuori luogo vieppiù stavolta perché l’arbitraggio di stasera è stato uno dei migliori visti al Palaterme quest’anno. La partita si interrompe per far recuperare lucidità e colore (alla fine sarà violaceo) all’arbitro.
Al rientro Devecchi e Dordei sfruttano un paio di errori del capitano rossoblu e riportano avanti Sassari, ma Wilson e Gabriele Niccolai mandano tutti ai due minuti di pausa sul 61-64. L’unico che non capisce che, se Andrea alterna una cosa buona e una negativa il problema è principalmente di fiato, sembra essere ancora Melillo che aspetta troppo prima di cambiarlo.



Al rientro salta il tabellone come spesso succede. Franco Natali, custode del palaterme, è chiamato come sempre a metterci una pezza e alla fine sta in campo più del nipote Nicola: tutti preferirebbero il contrario e Melillo prova ad accontentarli lasciando giocare il virgulto di casa.
Wilson, con Andrea Niccolai in panchina, si mette alla guida dei suoi compagni, mette la freccia e sorpassa con sei punti in due azioni. Poi mette anche due liberi e permette l’allungo fino al massimo vantaggio anche grazie alla buona difesa di Natali su Vanuzzo e all’assenza di Whiting e Nikkila in panca a rifiatare: 69-64.
Cavina capisce, chiama time out e li rimette in campo: risultato? Un canestro proprio di Whiting, anche se fortunato.
Melillo vede apparire il cinque nella casellina dei minuti che mancano e ripristina il quintetto che gli piace di più rimpiazzando un Niccolai con l’altro. È l’inizio della fine: Andrea subisce subito uno sfondamento da Derby, ma poi prova un tiro assurdo e, dopo il pareggio molto bello di Bushati, sbaglia due liberi fondamentali. Cattura il rimbalzo in attacco, ma stavolta è Elliot a perder palla commettendo il suo quinto fallo. Soloperto rientra, ma Nikkila spalle a canestro e Whiting sfruttano ancora la buona circolazione di palla e mettono cinque punti d’oro. Montecatini forza in attacco, ma quando a 1’33” Nardi, sempre lui, butta in maniera vergognosa un pallone in contropiede, i due punti sono già sul traghetto per la Sardegna.
Melillo si decide a togliere Nardi, ma invece di Enodeh mette Gabriele Niccolai consegnando le chiavi della regia a Wilson. Il quale ringrazia facendosi soffiare l’arancia da Whiting che consegna a Bushati il canestro della staffa con in più il fallo subito dallo stesso Niccolai.
Il resto è solo per le statistiche con la bomba finale di Gomez che aumenta solo i rammarichi e gli vale il coro della curva: che era, in realtà, un coro contro gli altri.
Sassari non ha fatto una gran partita, ma una buona prestazione complessiva con una maggiore lucidità nei momenti chiave. D’altronde era già successo anche contro Pavia e Rimini e gli avversari alla fine riportano a casa il malloppo. Il derby finirà per dare una sentenza definitiva a molti.



wils
Wilson vs Whiting (foto legadue, ciamillo-castoria, d'errico)
Per una volta il plus-minus racconta molte cose a chi (pochi per la verità) non riesce a vederle: Wilson e Niccolai insieme segnalano un -16, da soli rispettivamente +11 e +2. Ergo: meglio quando giocano uno alla volta.
Tutti gli uomini entrati dalla panchina hanno portato un contributo positivo: +5 Enodeh, +6 Gomez, +10 di Natali (in 4 minuti!), +15 addirittura di Gabriele Niccolai, mentre del quintetto il più sano ha la rogna: Wilson (-5), Elliot(-7), Nardi (-10), Soloperto (-13 in 15 minuti) e Andrea (-14). Ergo: meglio far giocare i secondi cinque.
I titolari giocano il doppio della panchina. Ergo: l’Agricola non è meritocratica. Come spiegare altrimenti che Enodeh non è mai entrato nel secondo tempo e che Gabriele Niccolai sia stato tolto nei minuti chiave?
Sassari ha giocato tanto con quattro piccoli, Montecatini lo ha fatto per quattro minuti con Natali alla grande facendo segnare un parziale di 10-0(!). Ci sarà un motivo? Ergo: l’allenatore non riesce più a leggere la partita.
Nardi in attacco non è mai stato un fulmine, ma adesso non difende neanche più. Ergo: ma un biglietto di ritorno per Napoli costa tanto?

MVP: Whiting. Gran giocatore con facilità di tiro è anche l’autore della giocata che ha messo il cappello sulla sedia della vittoria con la rubata a Wilson. La sua importanza si è vista anche nei sette minuti in cui è uscito.

QI: Darby, Whiting, Dordei, Gomez, Nikkila





Parole chiave: Basket , LegaDue , Banco di Sardegna , Sassari , Montecatini , Agricola Gloria , 2007-08 , cronache legadue 2007-08 , dicembre 2007 , 10 dicembre 2007




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

Basket
L’Harem pronta per la sfida alla Dinamo
La gara n°664 valevole per gara1 delle semifinali play-off si giocherà domenica 17 maggio

Alice Cup
JOIN THE GAME ALICE CUP, LA FINALE A JESOLO
Nella splendida cornice di Jesolo (Ve) si è svolta la Fase Finale di Join the Game - Alice Cup

Basket
QUARTI PLAYOFF, E’ TEMPO DI GARA #3 AL PALAVERDE
BENETTON BASKET – LA FORTEZZA, SABATO 23 ORE 20.30

Legabasket
SUTOR, PERPLESSITA' PER GLI OBIETTIVI DELLA STAGIONE 2009-2010
Assemblea pubblica Venerdì

Legabasket
TEMPO DI SEMIFINALI PER BENETTON BASKET
Gara #1 di Montepaschi Benetton Basket si giocherà Sabato30

Legabasket
Sutor e Finelli si separano
L'allenatore e la società comunicano insieme il termine della collaborazione

Legabasket
ECCO IOANNIS KALAMPOKIS, MISTER AGGRESSIVITA'
ESORDIO GIOVEDI' ALLE 20.30 AL PALAVERDE CONTRO TERAMO

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

NBA. Le cento migliori azioni

Almanacco ufficiale del campionato italiano di basket

NBA. Michael Jordan, sua altezza aerea

Independent 3 Up 3 Down Windbreaker

Pistons. I campioni NBA 2003 - 2004

Slam 2000. Un'estate sotto canestro

NBA 2K7 per Xbox

NBA 2K7 per PlayStation 2

NBA Ballers: Rebound

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
Polisportiva Copertino
Tutti i club