Sito Basket
 

 
Los Angeles Lakers-Orlando Magic 97-104
I Lakers se la giocano, ma sprecano nel finale

Pubblicato da: Roberto Viarengo on 3rd December 2007

Big match per i giallo-viola, chiamati ad affrontare probabilmente la squadra più in forma del momento e rivelazione di questa primissima parte di stagione, gli Orlando Magic. Proprio Los Angeles ed Orlando protagoniste poco tempo fa nella trade di mercato che ha visto Ariza approdare sulle spiagge assolate di Malibù in cambio Evans e Cook, ora residenti a Disneyworld. Tutte e due le squadre venivano fuori da una sconfitta rimediata venerdì notte, i californiani contro i Jazz ed i Magic contro i Suns, mettendo in campo quindi i migliori presupposti di rivincita personale nella gara di stanotte, i padroni di casa per ritrovare una doppiavvù che varrebbe molto, specialmente per il morale, e gli ospiti per riprendere un cammino fantastico interrotto momentaneamente da Nash e compagni.
I Lakers inseriscono Radmanovic nello starting five, alternandolo così di continuo a Turiaf nella posizione ancora lasciata libera da Brown, i Magic partono con la formazione tipo con Nelson e Bogans ad affiancare il Turco, Lewis e The Big Dwight.



Kobe Bryant
Kobe Bryant (da yahoo.com)
Il primo quarto inizia subito con Bynum e Howard che si scambiano i saluti a suon di stoppate, ma sorte vuole che il numero 12 di Orlando in una delle sue primissime giocate vada a mettere un sigillo anche su un tiro del 24 giallo-viola, da quel momento in poi è Kobe-show; Bryant si scatena giocando un primo periodo di gioco da 19 punti con un 4 su 6 dalla lunga distanza che spezza il fiato agli ospiti e permette ai los angelini di chiudere il quarto sul punteggio di 30 a 24. Da segnalare in questa prima parte del match, l’approccio alla gara di Lamar Odom, saltato agli occhi proprio perché diverso dal solito. Il numero 7 giallo-viola si è lanciato su tutti i palloni, ha difeso (fantastica stoppata su Howard) ed attaccato con grinta della quale era ormai orfano da tempo, si spera però tutto ciò non sia solo un fuoco di paglia.


Nel secondo quarto, com’era prevedibile, la grande potenza dei Magic esce fuori e gli uomini di Van Gundy riescono a ribaltare il risultato con grandi giocate, ma soprattutto con i punti che vengono dalle mani di Bogans, Lewis e dell’ex Laker Evans, che dalla lunga puniscono puntualmente i padroni di casa. Kobe fa di tutto per mettere in ritmo i suoi, ma sono molti, forse troppi, gli assist del 24 sprecati da Bynum, Odom e Radmanovic, come molte sono già le palle perse in casa giallo-viola, ben 12. Fisher fa la sua parte ed anche grazie ai suoi punti infatti i Magic non scappano via già nel secondo periodo di gioco, nonostante il loro 60% dalla lunga a fine primo tempo. Ancora da segnalare la doppia cifra a rimbalzo di Odom (11) prima ancora della seconda sirena, che dopo un parziale di 39 a 25 in favore di Orlando, manda le squadre a riposo sul punteggio di 63 a 55 targato Florida. Piccola curiosità, per tutto il primo tempo in ogni azione partita da Bryant, il 24 giallo-viola ha tenuto il pallone con una sola mano, spesso nascondendolo in partenza all’avversario, come altrettanto spesso faceva qualcuno che sulla maglia portava il numero 23.




Non che si sia mai spenta, ma nella terza frazione di gioco il match si ravviva e di molto, inizialmente con un 10 a 0 di parziale in favore dei Lakers guidati da Kobe e Fish sempre più ispirati e da un Lamar Odom che dopo soli 5 minuti raggiunge la doppia doppia tra punti e rimbalzi, e sul finire di tempo con la rimonta degli ospiti che riagguantano il risultato grazie principalmente a Turkoglu, finalmente in ritmo di gara. Per i Lakers si rivede in campo Walton, ma a differenza dell’ultima volta non sembra che l’essere stato spedito ancora in panchina gli abbia fatto poi troppo bene. Si rivede anche Farmar e ancora una volta le sue grandi potenzialità che potranno sicuramente trasformare questo ragazzo un giorno in un ottimo giocatore. Peccato per Turiaf che dopo una gomitata in pieno volto da Howard in maniera più o meno fortuita, non rientrerà più in campo fino al termine del match. Il parziale del terzo quarto dice Lakers 20, Magic 14, le due squadre si preparano quindi ad affrontare l’ultimo spicchio di gara sul punteggio di 77 a 75 per gli ospiti.

Inizia l’ultimo periodo di gioco e le squadre restano attaccate per qualche minuto, con un continuo cambio alla testa della gara, poi però i Magic decidono di iniziare ad imporre il loro gioco e paradossalmente ai Lakers il pallone non vuole più entrare. Turkoglu e Dooling suonano la carica e a seguire Lewis, parziale di 9 a 0 in favore di Orlando, e sul campo un match del quale già inizia a delinearsi il risultato finale. Kobe ci prova, ma a volte rischia troppo e forza inutilmente, Vujacic fa il suo in qualche azione ma rigorosamente offensiva, Odom si risveglia nuovamente nel finale in un paio d’occasioni ma quando la palla inizia a pesare ovviamente torna quello di sempre, Bynum sbaglia dal pitturato e a rimbalzo è proprio una serata no; dopo un intero match a giocarsela punto a punto insomma, essendo stati anche in vantaggio non di poco, contro una squadra tra le più in forma della lega e riuscendone a limitare il leader, che non si è neppure lontanamente accostato a i suoi box score abituali, i Los Angeles Lakers alla fine riescono a perdere anche questa. Il referto segna un parziale di quarto di 27 a 22 Orlando che sta a significare solo l’ennesima doppiavvù per i Magic e l’ottava sconfitta stagionale per i giallo-viola, paradossalmente, vedendo il match, tra le più evitabili.



Andrew Bynum
Andrew Bynum (da yahoo.com)
Per i Magic miglior marcatore Lewis con 18 punti (7 reb, 4 ast), poi Howard con 17 (8 reb, 5 blk) e Turkoglu con 14 punti, 7 assist e 10 rimbalzi.

Per i Lakers solo 3 giocatori in doppia cifra, a differenza dei 5 di Orlando; Bryant con 28 punti, 5 assist e 6 rimbalzi è stato il miglior marcatore dell’incontro, poi Bynum con 10 punti, 7 stoppate e 6 rimbalzi ed infine Odom nella migliore tra le sue ultime partite con 19 punti e ben 17 rimbalzi.

I Lakers ora hanno un parziale W/L di 9/8 e dopo il buon inizio di stagione le cose si stanno mettendo male per gli uomini di Jackson, dai quali oltre al gioco, che sembra apparire e scomparire di match in match, ora sembra sorgere una mini crisi di risultati. I giallo-viola disputeranno il loro prossimo match nella notte tra martedì 4 dicembre e mercoledì, ore 2:00 (ora italiana), contro i Minnesota Timberwolves, ancora troppo orfani di Garnett, ma che finalmente per loro sono riusciti a trovare la prima vittoria in stagione. La doppiavvù per i Lakers sarà obbligatoria contro Minny.





Parole chiave: News , Basket , NBA , Orlando , Magic , Los Angeles Lakers , 2007-08 , dicembre 2007 , 3 dicembre 2007




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

NBA
LAKERS CAMPIONI PER LA QUINDICESIMA VOLTA!
Orlando Magic sconfitti per 4 a 1. Decisivo Bryant.

Legabasket
SUTOR, PERPLESSITA' PER GLI OBIETTIVI DELLA STAGIONE 2009-2010
Assemblea pubblica Venerdì

Legabasket
TEMPO DI SEMIFINALI PER BENETTON BASKET
Gara #1 di Montepaschi Benetton Basket si giocherà Sabato30

Legabasket
Sutor e Finelli si separano
L'allenatore e la società comunicano insieme il termine della collaborazione

Legabasket
ECCO IOANNIS KALAMPOKIS, MISTER AGGRESSIVITA'
ESORDIO GIOVEDI' ALLE 20.30 AL PALAVERDE CONTRO TERAMO

Legabasket
REEBOK EUROCAMP 2009 UN PONTE PER IL DRAFT NBA
6/8 GIUGNO A LA GHIRADA, TREVISO

Legabasket
LEGABASKET: I RISULTATI DELL'ULTIMA DI REGULAR SEASON
Benetton espugna Bologna, ad Avellino il derby campano.

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

Slam 2000. Un'estate sotto canestro

NBA 2K7 per Xbox

NBA 2K7 per PlayStation 2

NBA Ballers: Rebound

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni

NBA Live 07 per Xbox

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni. Vol. 2

NBA Live 07 per PC

NBA Street Series. Dunks! Le migliori schiacciate

NBA Live 07 per PS2

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
Eldo Napoli
Tutti i club