Sito Basket
 

Los Angeles Lakers-San Antonio Spurs 89–85
I Lakers tirano fuori l’orgoglio e raggiungono un’emozionante vittoria nel primo match di questa splendida serie

Pubblicato da: Roberto Viarengo on 22 Maggio 2008

Dopo quattro anni di attesa i Los Angeles Lakers tornano a giocarsi una Finale di Conference e lo fanno contro la squadra più ostica, probabilmente, che poteva capitargli, gli Spurs di San Antonio, campioni Nba in carica e squadra che anche quest’anno ha un solo obiettivo, l’anello. Immerse nello splendido scenario dello Staples, le due squadre si preparano a far sbocciare un’ultima serie dalla quale verrà fuori la finalista della Western Conference.


I presupposti per una serie emozionante ci sono tutti, solamente il nome infatti di queste due franchigie è sinonimo di garanzia per uno spettacolo che si è sicuri non mancherà, e che certamente andrà a scrivere l’ennesima pagina di storia di questo fantastico sport, che anche quest’anno, in post-season, ci sta regalando sensazioni sempre più uniche.

Le squadre scendono in campo con i quintetti classici, i Lakers con in campo ancora Radmanovic in ala piccola e gli Spurs con Ginobili nello starting five e Finley ancora a partire dalla panchina.
Il migliore inizio è sicuramente quello dei campioni in carica, con Parker e Duncan ovviamente a suonare la carica su tutti. Ginobili mette solo una tripla in tutto il quarto ed anche Oberto ne segna solo due. Per i padroni di casa invece la situazione è diversa, in quanto è un insolito Radmanovic a tenere banco, che con un 5 su 5, risulta essere il miglior marcatore del primo quarto con 10 punti. Bryant e Fisher non riescono a metterla, il primo fa 0 su 4 nei primi 12 minuti di gioco ed il numero 2 0 su 1, con i soli 2 punti di Odom poi, è Gasol a doversi sobbarcare della pressione di non sbagliare e tenere i giallo-viola a contatto, ma lo spagnolo non tradisce e solo un rimbalzo sfortunato della palla sul ferro su una tripla di Vujacic, non permette a Kobe e compagni di chiudere in parità il primo quarto, che termina con gli Spurs in vantaggio per 27 a 24, ma con dei Lakers in ripresa dopo i tentennamenti iniziali.

Inizia il secondo quarto ed è palese da subito che la musica in campo è diversa, con i padroni di casa, ora, ad intendere il match in maniera completamente diversa. Le seconde linee casalinghe sembra finalmente dicano la loro e sotto la guida di un gran Jordan Farmar, che la mette sia dal pitturato che dalla lunga, riescono a portare il match in parità dopo 4 minuti di gioco, con la consapevolezza però che loro, hanno ancora da giocarsi la carta numero 24, finora spettatore non pagante. Negli altri 4 minuti successivi però è la costanza degli ospiti ad essere ripagata, che grazie anche a delle vistose disattenzioni a livello difensivo ed una sorta di sterilità generale in fase offensiva da parte dei giallo-viola, riporta gli Spurs avanti di 8. L’ultima parte del secondo periodo di gioco poi non si differenzia di molto dalla precedente, con i texani ancora a condurre le danze e con Bryant che segna i suoi primi 2 punti del match ad un minuto e venti secondi dal termine del primo tempo, tempo che finisce con gli ospiti in vantaggio di 9 (51 a 43), dopo il parziale del secondo quarto, sempre in loro favore, terminato 24 a 19.

In questi primi due quarti gli ospiti sono sembrati sicuramente più aggressivi, almeno lo hanno fatto per la maggior parte del tempo, davanti a dei Lakers che spesso sono rimasti a guardare ma che, è da dire, devono probabilmente il divario mostrato, al fatto che tre delle loro stelle non sono ancora pienamente riuscite ad essere del match, guidate da Kobe, al momento irriconoscibile, ma con Fisher ed Odom a ruota, e con un Gasol che ha inevitabilmente sofferto questa situazione, subendola anche lui, nella seconda parte del primo tempo. I 33 punti complessivi di Duncan, Ginobili e Parker, contro i 17 di Bryant, Gasol ed Odom, dopo i primi 24 minuti di gioco, dicono molto.

Con il 24 los angelino che continua a sbagliare, seguito in egual misura dai compagni, l’inizio del terzo quarto regala agli Spurs il massimo vantaggio finora nel match, che si concretizza in un più sedici nei primi quattro minuti e mezzo di gioco, che diventano poi venti con l’addizione di altri 120 secondi sul cronometro. Nei tre minuti che seguono accade qualcosa di inverosimile, Bryant prende per mano la squadra, che stavolta risponde alla grande, ed i giallo-viola mettono a segno un incredibile e prepotente parziale di 14 a 0 che di fatto riporta a contatto i californiani, riaprendo un match che iniziava a sembrare già chiuso. Questo emozionante terzo quarto, con un parziale Spurs prima, ed un contro parziale Lakers di tutto carattere poi, termina con gli Spurs avanti di sette (72-65), pur avendo subito gli avversari nel singolo periodo di gioco (22-21 LAL).

Ha inizio anche l’ultimo quarto che si preannuncia davvero agguerrito. I padroni di casa, spinti dall’inerzia precedente, continuano a crederci e sotto di cinque non mollano, stessa cosa però dicasi per San Antonio che si affida nelle mani del caraibico per i possessi che contano. Il match continua a svilupparsi su altissimi livelli, con i giallo-viola che arrivano fino al meno 3 ancora una volta guidati da uno straordinario Kobe Bryant. I texani sotto pressione iniziano a sbagliare ma gli uomini di Jackson dal canto loro, non riescono a sfruttare al meglio questi errori, pur restando a meno 4 a 5 minuti dal termine. I californiani riescono ad agguantare il pareggio con 3 minuti ancora da giocare, coach Popovic chiama il timeout e ci si prepara ad un finale da brividi, al rientro, uno straborsante Bryant porta i suoi sul più 4 per il primo vantaggio della serata targato Lakers. Con il cronometro che segna 30 secondi al termine le squadre sono ferme sull’85 pari e la tensione per gli ultimi possessi, dove la palla inizia a bollire, sale a dismisura. Ancora Kobe si prende la responsabilità di condurre i suoi alla vittoria e segna il più due, sull’altro lato del campo è Ginobili a sbagliare la tripla e sulla giocata successiva, i due liberi messi a segno da un freddissimo Sasha Vujacic sanciscono la vittoria dei giallo-viola su San Antonio per 89 a 85, dopo il parziale del singolo quarto in favore dei Lakers di 24 a 13.

Con un secondo tempo da brividi i padroni di casa sono riusciti a portarsi a casa un match combattutissimo fino all’ultimo, tirando fuori il cuore e la determinazione necessaria per compiere le grandi imprese. Stellare il 24, limitato da Bowen nel primo tempo, nella seconda parte del match, ha saputo prendere per mano il suo team e guidarlo alla vittoria con giocate degne di un Mvp. Gasol hasofferto abbastanza Duncan, ma nello stesso tempo, ha saputo piazzare giocate difensive determinanti nel finale ed è riuscito a metterla quando serviva. Forse tra le peggiori partite di Odom in post-season per quanto riguarda il box score, ma Lamar ha saputo muoversi con intelligenza, avendo poi la freddezza di mettere qualche tiro pesante, tra cui quello del pareggio, con la speranza però che torni da subito quello visto finora.

Sono stati quattro gli uomini in doppia cifra per gli Spurs, con duncan, miglior marcatore del match, autore di una splendida partita da 30 punti e 18 rimbalzi, doppia doppia anche per il francese numero 9, che ha messo a referto 18 punti e 10 assist, sono poi 12 i punti per Bowen e 10 per l’argentino.

Quattro anche per L.A. gli uomini in doppia cifra nella notte, con Bryant a guidare il gruppo con 27 punti (9 ast), di cui 25 nel secondo tempo, poi Gasol con 19 (7 reb) e Radmanovic e Vujacic con 10. Otto punti ed otto rimbalzi per Odom.

Con i Lakers ora avanti nella serie per 1 a 0, il prossimo match si disputerà sempre allo Staples Center, nella notte tra venerdì 23 maggio e sabato 24, ancora una volta alle ore 3:00 (ora italiana) e sarà sempre possibile seguirlo in diretta su SKY Sport 2.



Nba, i video del 21-5


Nba, i video del 21-5
Lakers-Spurs 89-85



Parole chiave: News , Basket , NBA , Spurs , San Antonio , Los Angeles Lakers , 2007-08 , maggio 2008 , playoff nba 2008 , 22 maggio 2008




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

NBA
LAKERS CAMPIONI PER LA QUINDICESIMA VOLTA!
Orlando Magic sconfitti per 4 a 1. Decisivo Bryant.

Legabasket
PLAY OFF BENETTON BASKET: TUTTO BLOCCATO, VENERDI’ NON SI GIOCA
Il calendario dei play off subirà uno slittamento a causa del ricorso presentato dalla Fortitudo Bologna

Legabasket
DA LAS VEGAS UN GIOIELLO PER LA BENETTON BASKET
CARTIER MARTIN, EX BOBCATS, 20 DI MEDIA ALLA SUMMER LEAGUE

News
JOIN THE GAME – ALICE CUP, I VINCITORI DELLO SCUDETTO 3 vs. 3
FINALI A JESOLO DAVANTI A 2.500 PERSONE

Legabasket
BENETTON A JESOLO, PROFUMO D’EUROPA
DOMANI SERA CONTRO L’OLIMPIA LUBIANA

Legabasket
I PLAY OFF INIZIANO
MARTEDì 19 GARA 1 AL PALAVERDE

Basket
L’Harem pronta per la sfida alla Dinamo
La gara n°664 valevole per gara1 delle semifinali play-off si giocherà domenica 17 maggio

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

NBA Live 07 per PC

NBA Street Series. Dunks! Le migliori schiacciate

NBA Live 07 per PS2

NBA Street Series. Dunks! Le migliori schiacciate. Vol. 2

NBA Live 07 per PSP

NBA. I giganti del campionato NBA

NBA. Le cento migliori azioni

NBA. Michael Jordan, sua altezza aerea

Pistons. I campioni NBA 2003 - 2004

Slam 2000. Un'estate sotto canestro

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
legea scafati basket
Tutti i club