Sito Basket
 

 
San Antonio Spurs-Portland Tr. Blazers 107-96
Primo sigillo dei campioni

Pubblicato da: Alfonso Alfano on 31st October 2007

Primo quarto.
La stagione 2007 parte dal parquet dell’At&T Center dei campioni uscenti in carica, gli Spurs di San Antonio, che ricevono, come da tradizione, i tanto bramati anelli, direttamente dalle mani di David Stern. A testare da subito lo stato di forma dei campioni, che hanno vinto la prima di regular season nelle ultime 10 occasioni, sono i Portland Trail Blazers, privi per un lungo periodo di Oden, ma curiosi di verificare sul campo i progressi di Roy e Aldridge. Proprio i due sophomore sono i punti di riferimento del quintetto che scende in campo per rimediare al parziale aperto di 14-1 contro gli speroni, e che si completa con Webster, Jack e Przybilla. Parker, Finley, Bowen, Duncan e Oberto è la risposta di Popovich. L’inizio è equlibrato: Aldridge da una parte, Duncan e Parker dall’altra sembrano subito calati nell’atmosfera di una gara ufficiale. Il primo bel canestro si vede comunque per mano di Webster, che finalizza un ottimo movimento sulla linea di fondo, siglando il 6-8. L’Mvp delle scorse finali ricorda a tutti di avere il turbo al posto delle gambe, marcando, in scorribanda, il 10-8, pareggiato dal pregevole canestro con movimento spalle a canestro ancora di Aldridge. Finley sui 24 mette il 12-10, preludio del primo timeout del match a 6.19 dal termine.Al rientro è ancora il francese sugli scudi con una rubata e due canestri di seguito che valgono il 16-12. Ginobili regala la prima perla della stagione assistendo Bonner da dietro la schiena, mentre un altro libero di Parker (11 punti sui 19 totali dei suoi) allunga il parziale sul 9-2. Outlaw sblocca gli ospiti, ricacciati indietro da Duncan, mentre fa il suo esordio, nelle fila texane, Darius Washington. Altro time-out a 2.49 dalla prima sirena. Spazio anche per Sergio Rodriguez che subito si iscrive a referto con una bella conclusione, ma è soprattutto la vivacità che lo spagnolo, assieme a Blake, dona a Portland, a permettere il -5. Elson, però, con uno schiaccione fissa il punteggio sul 26-19. Outlaw e Blake si mettono in luce con due apprezzabili realizzazioni, ma è ancora Elson a mettere i campioni a distanza di sicurezza, ridotta comunque soltanto a 3 punti dopo la prima frazione (29-26).


duncan
Duncan riceve l'anello (yahoo.com)
Secondo quarto.
La prima tripla dell’anno per San Antonio non poteva che essere realizzata da Barry, che inaugura così il secondo quarto. Ginobili ripete la giocata fatta nel primo periodo mandando questa volta Elson a canestro, decidendo, poi, che è utile anche mettere una tripla da distanza siderale. E’ il 39-28, punteggio mosso dallo splendido alley-oop confezionato da Blake e un attivissimo Travis Outlaw. Blake, dopo un time-out, realizza poi il 39-32, trasformatosi in 41-32 per effetto di un facile appoggio di Oberto. San Antonio sembra insomma poter controllare agevolmente l’incontro, nonostante il gioco da tre punti di un redivivo LaMarcus Aldridge, e i due in contropiede di Webster. Testimonianza ne sono, prima la seconda bomba di Barry, e poi il canestro con fallo di Duncan. Ancora Barry realizza poi il 49-37 in contropiede, costringendo McMillan a chiamare time-out a poco più di 6 minuti dall’intervallo, e con il parziale fulmineo di 8-0 sul groppone dei suoi ragazzi. Parziale che si allunga sul 10-0 per un gancione di Duncan ma che viene spezzato da un jumper di Aldridge. Duncan è in serata e mette a segno il 55-39, quasi una sentenza sul prosieguo del match. Non che Portland giochi malaccio, ma le basi per una rimonta sembrano non esistere. Eppure accade che gli Spurs perdano intensità difensiva, sbagliano un paio di conclusioni forzate, ed ecco servito il contro break di 0-6 che almeno rimette in partita la franchigia dell’Oregon e fa chiamare time-out a Popovich. Ci vuole un altro bell’assist di Ginobili per Elson per riportare San Antonio alla doppia cifra di vantaggio (57-47). Due liberi di Tony Parker, il migliore in campo, chiudono il primo tempo sul punteggio di 59-49.


Terzo quarto.
L’inerzia sembra non cambiare al rientro dagli spogliatoi; una tripla e due liberi di Przybilla rimettono definitivamente in partita Portland. Canestri di esperienza consentono ai padroni di casa di rispondere adeguatamente al tentativo di rimonta avversario, che riceve linfa vitale dalle ottime realizzazioni di Aldridge e Roy. La partita non è trascendentale, ma, d’altronde, da un opening night non ci si possono aspettare grandi cose. Spunti gradevoli comunque se ne vedono, e uno di questi è quello di Finley, che porta i suoi sul 68-59. Il time-out a 6.15 minuti dalla penultima sirena è chiamato sul 69-61 a favore dei campioni Nba, che dovrebbero evitare a tutti i costi un arrivo in volata. Aldridge, che continua nella sua splendida performance martellando col suo tipico tiro dalla media, e Przybilla realizzano, ma stavolta ricevono una pronta risposta nell’altra metà campo da Duncan. Jack, e una bella schiacciata in contropiede di LaMarcus sono la dimostrazione che la partita è ancora più che aperta. Altro time-out di Popovich, mentre la Longoria, che in precedenza aveva ricevuto un nuovo anello da Tony Parker, si sbellica dalle risate in tribuna, sul 73-69. La tripla del solito Barry ridà ossigeno agli Spurs, riportati subito in apnea da Brandon Roy. Bonner dalla media, Webster da tre e due liberi di Ginobili chiudono il quarto. 81-77 al 36’.


parker
Tony Parker
Quarto quarto.
Il rookie Washington rompe il ghiaccio a inizio dell’ultima frazione realizzando dalla distanza, mentre gli speroni sembrano cominciare a far sul serio in fase difensiva, cosa che però non impedisce a Webster di mettere la sua seconda tripla. Ginobili, poco dopo, prima con una fantastica penetrazione chiusa schiacciando, e dopo con un rimbalzo offensivo finalizzato con l’appoggio a canestro, infiamma l’At&T Center costringendo McMillan a chiamare time-out sull’88-80 Spurs: si dimostra una scelta azzeccata visti l’immediato canestro di Blake e i due tentativi dalla lunetta, realizzati, da Aldridge. Si ricomincia dal +4, 88-84. Duncan si sveglia aiutandosi col tabellone, e poi finalizzando facilmente un’inverosimile possesso dei suoi. Webster conferma che ci ha preso gusto a segnare triple, fissando il punteggio a 5.33 dalla fine, e con time-out Spurs, sul 94-89. Bonner di fisico mette il +7, che rimane tale dopo il botta e risposta Ginobili-Webster. Gli ultimi tre minuti sono degni di essere raccontati tutti d’un fiato: Aldridge schiaccia e Popovich chiama time-out sul 98-93. Ginoboli penetra ma sbaglia, e Aldridge riporta le distanze a un solo possesso, 98-95. Parker riallunga, 100-95, Roy sbaglia da sotto e ancora Parker, con una magia, fa mettere una seria ipoteca ai suoi sulla partita, 102-95. Roy scarica per Aldridge che stavolta sbaglia dalla media. Il rookie dell’anno della scorsa stagione lotta a rimbalzo guadagnandosi un viaggio in lunetta, sfruttato a metà, 102-96. La partita è chiusa, virtualmente, dalla zampata del campione: Tim Duncan si fa largo nell’area pitturata e tramuta il rimbalzo offensivo in due facili punti. +8 a 36 secondi dal termine. Finisce 106-97; punteggio insolitamente alto per i campioni del mondo, che in compenso ricevono da subito importanti segnali dal tris di assi. Degna di nota la prestazione di LaMarcus Aldridge, che si contende con Tony Parker la palma di Mvp of the match.




Parole chiave: Basket , NBA , Spurs , Trail Blazers , Portland , San Antonio , Tim Duncan , Tony Parker , LaMarcus Aldridge , 2007-08 , ottobre 2007 , 31 ottobre 2007 , Cronache Nba 2007




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

NBA
LAKERS CAMPIONI PER LA QUINDICESIMA VOLTA!
Orlando Magic sconfitti per 4 a 1. Decisivo Bryant.

Alice Cup
JOIN THE GAME ALICE CUP, LA FINALE A JESOLO
Nella splendida cornice di Jesolo (Ve) si è svolta la Fase Finale di Join the Game - Alice Cup

Basket
QUARTI PLAYOFF, E’ TEMPO DI GARA #3 AL PALAVERDE
BENETTON BASKET – LA FORTEZZA, SABATO 23 ORE 20.30

Legabasket
SUTOR, PERPLESSITA' PER GLI OBIETTIVI DELLA STAGIONE 2009-2010
Assemblea pubblica Venerdì

Legabasket
TEMPO DI SEMIFINALI PER BENETTON BASKET
Gara #1 di Montepaschi Benetton Basket si giocherà Sabato30

Legabasket
Sutor e Finelli si separano
L'allenatore e la società comunicano insieme il termine della collaborazione

Legabasket
ECCO IOANNIS KALAMPOKIS, MISTER AGGRESSIVITA'
ESORDIO GIOVEDI' ALLE 20.30 AL PALAVERDE CONTRO TERAMO

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

NBA. Michael Jordan, sua altezza aerea

Pistons. I campioni NBA 2003 - 2004

NBA 2K7 per Xbox

NBA 2K7 per PlayStation 2

NBA Ballers: Rebound

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni

NBA Live 07 per Xbox

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni. Vol. 2

NBA Live 07 per PC

NBA Street Series. Dunks! Le migliori schiacciate

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
BRAVOROBY
Tutti i club