Sito Basket
 

 
Los Angeles Lakers vs Portland Trail Blazers 96 – 76
Torna in campo Oden, ma Kobe e i suoi mostrano grande carattere ed un'ottima condizione fisico-tattica

Pubblicato da: Roberto Viarengo on 29 Ottobre 2008

28 ottobre 2008, finalmente questa data è arrivata, è il giorno, è l’inizio di una nuova stagione Nba. Tre i match dell’opening night e noi seguiremo ovviamente quello dei Lakers, che li avevamo lasciati la scorsa estate a leccarsi le enormi ferite inflitte da Boston ma che vengono ora usate come punto di partenza. Ebbene si, si vuole iniziare subito bene ad L.A. perché se anche lo scorso anno non si nominava per scaramanzia, quest’anno non vi sono vie di mezzo.


Bryant
Bryant (da nba.com)
Kobe e compagni puntano all’anello e lo fanno iniziando la stagione contro una squadra che è considerata una delle possibili sorprese dell’anno, i Portland Trail Blazers di coach McMillan, un gruppo di giocatori giovani e talentuosi che da quest’anno potranno contare anche sulla prima scelta assoluta del drafrt 2007, Greg Oden, fermo per tutta la passata stagione a causa di un intervento chirurgico. Il centrone dei Blazers viene considerato come uno dei futuri dominatori della lega ed inizierà la sua esperienza in Nba contro un’altra giovane promessa, anche lui uscente da un lungo infortunio, quell’Andrew Bynum che nei primi periodi dello scorso anno si era messo in mostra proprio per le sue grandi doti in zona pitturata. Com’è consuetudine per i match dei Lakers insomma, le premesse per gustarsi una buona gara ci sono tutte, sarà poi il campo a parlare ed i risultati a dimostrare gli effettivi potenziali di queste due squadre e di questi due giovani dai quali ci si aspetta molto.

Le due squadre schierano in campo i quintetti migliori, i Blazers con Blake, Roy, Aldridge, Outlaw ed Oden, i Lakers invece con Fisher, Bryant, Radmanovic, Gasol e Bynum.
Partono subito alla grande i padroni di casa, con Gasol e Fisher molto aggressivi e contro un Roy che fa segnare subito uno 0 su 5 in partenza. Nei priomi 10 minuti di gioco sono ovviamente invitati alla festa anche Kobe, Bynum e Radmanovic, quest’ultimo non segna ma si sacrifica per la squadra muovendosi bene e non sbagliando in difesa. Per gli ospiti a segno solo Outlaw ed Aldrige, con Oden che soffre in questa prima parte di gioco la difesa di Bynum e si accomoda in panchina a 2 minuti dal termine sul punteggio di 17 a 6 per i giallo-viola.
Un’ampia rotazione per i Lakers permette di riposare a tutto lo starter di Jackson ed un Ariza con un 2 su 2 dal campo, preciso anche da 3, garantisce la stessa melodia suonata in precedenza. Per i Blazers l’ingresso in campo di Fernandez e Przybilla vale molto e riesce a limitare i danni di un primo quarto al termine del quale sono i Lakers a trovarsi in vantaggio per 24 a 14.

Inizia il secondo quarto e la situazione non cambia, anzi, anche la second unit giallo-viola esprime ottimo basket, incrementando di 6 punti il vantaggio complessivo in neanche 2 minuti di gioco. Ancora Outlaw, Aldridge e Fernandez gli unici a provare a tenere in gioco gli ospiti, con Roy che proprio non riesce ad entrare in partita, bloccato al momento con un 0 su 6 dal campo. Tra i padroni di casa le cose girano sicuramente meglio, Ariza difende e la mette da 3 che è una bellezza, Lamar fa il suo sui due lati del campo, Kobe dirige il tutto e Gasol continua metterla, favorendo il più 14 a 5 minuti dal termine del primo tempo. In 2 minuti i padroni di casa mettono a segno un parziale di 10 a 0, mandando a segno tutti i componenti del quintetto con splendide giocate, volando sul più 22 e mostrando una solidità in difesa che ha condizionato Portland in ogni singolo possesso. Gli ospiti tirano comunque fuori l’orgoglio nell’ultimo minuto di gioco di questo secondo periodo, recuperando 7 punti agli avversari, ma andando comunque a riposo in svantaggio sul punteggio di 49 a 43 in favore di Kobe & co., dopo il parziale del singolo quarto di 25 a 20 per i giallo-viola.

Al rientro dagli spogliatoi, sono sicuramente gli ospiti nei primi minuti a condurre il gioco, riavvicinandosi in maniera concreta agli avversari. I giallo-viola da parte loro forzano forse un po’ troppo in alcune situazioni ma riescono comunque poi a risalire in cattedra e a ristabilire una differenza nel punteggio tra i due team che superi la decina, ovviamente con il 24 protagonista di alcune giocate delle sue. Ancora i padroni casa a ruota libera, Radmanovic nuovamente da 3 e ancora Kobe portano gli uomini di Jackson a superare un’altra volta la ventina di distanza contro dei Blazers che sembra davvero non riescano a reagire nei confronti dei lanciatissimi in gold and purple che piazzano un parziale di 20 a 5 a 2 minuti dalla fine del terzo periodo di gioco. Il parziale finale del quarto di 23 a 19 in favore dei giallo-viola sta ancora a dimostrare che questi Lakers non hanno intenzione di concedere nulla agli avversari e sul punteggio di 72 a 53 in loro favore, si apprestano ad affrontare l’ultimo spicchio di gara di questa opening night.

L’ultimo periodo di gioco si apre con una pessima notizia per gli ospiti, greg Oden resta fuori e per lui si temono seri problemi al piede, anche se ovviamente ci si augura che non sia nulla di grave. In campo i Lakers amministrano il vantaggio e lo fanno bene con la second unit, anche se a volte si permettono lussi che non dovrebbero, lasciando tiri in wide open che Roy o Fernandez segnano senza problemi, ma che nello stesso tempo danno tremendamente fastidio a coach Jackson. La distanza tra i due team è quasi definitivamente stanziata sui 20 punti di differenza e di questo ne risente anche il gioco, che cala inevitabilmente per entrambe le squadre, nonostante a tratti Kobe o Roy regalino qualche pezzo di ottima fattura. Negli ultimi minuti Jax schiera in campo anche Mihm, Powell e Walton, che insieme ad Ariza e Farmar (ottimo l’esordio stagionale dei due ex-UCLA), hanno accompagnato il match a spegnersi sul punteggio di 96 a 76 in favore dei giallo-viola.

Tre soli uomini in doppia cifra per i Blazers, Outlaw con 18 punti, Fernandez con 16 e Roy con 14, sotto tono quest’ultimo nella prima parte di gara, 11 rimbalzi invece per Przybilla.
Tre anche per i Lakers gli uomini in doppia cifra. A Kobe Bryant va il titolo di miglior marcatore del match con 23 punti, 11 rimbalzi e 5 assist, seguono poi Gasol con 15 punti e 7 rimbalzi, ed Ariza con 11 punti. Da segnalare però anche le buone prove di Radmanovic, Odom, Fisher e Bynum (non ancora al 100%) oltre a quelle di tutta la second unit.

I giallo-viola sono ora subito in back to back e giocheranno la loro seconda gara della stagione stanotte (tra il 28 e 29 ottobre) nel derby los angelino con i Clippers, ore 3:30 (ora italiana), nella speranza di far nuovamente vedere tutto ciò che di buono è stato messo in luce in questa splendida opening night.




Parole chiave: News , Basket , NBA , Portland , Los Angeles Lakers , 2008-09 , ottobre 2008 , 29 ottobre 2008




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

NBA
LAKERS CAMPIONI PER LA QUINDICESIMA VOLTA!
Orlando Magic sconfitti per 4 a 1. Decisivo Bryant.

Alice Cup
JOIN THE GAME ALICE CUP, LA FINALE A JESOLO
Nella splendida cornice di Jesolo (Ve) si è svolta la Fase Finale di Join the Game - Alice Cup

Basket
QUARTI PLAYOFF, E’ TEMPO DI GARA #3 AL PALAVERDE
BENETTON BASKET – LA FORTEZZA, SABATO 23 ORE 20.30

Legabasket
SUTOR, PERPLESSITA' PER GLI OBIETTIVI DELLA STAGIONE 2009-2010
Assemblea pubblica Venerdì

Legabasket
TEMPO DI SEMIFINALI PER BENETTON BASKET
Gara #1 di Montepaschi Benetton Basket si giocherà Sabato30

Legabasket
Sutor e Finelli si separano
L'allenatore e la società comunicano insieme il termine della collaborazione

Legabasket
ECCO IOANNIS KALAMPOKIS, MISTER AGGRESSIVITA'
ESORDIO GIOVEDI' ALLE 20.30 AL PALAVERDE CONTRO TERAMO

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

NBA. Michael Jordan, sua altezza aerea

Pistons. I campioni NBA 2003 - 2004

Slam 2000. Un'estate sotto canestro

NBA 2K7 per Xbox

NBA 2K7 per PlayStation 2

NBA Ballers: Rebound

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni

NBA Live 07 per Xbox

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni. Vol. 2

NBA Live 07 per PC

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
Yugoplastika
Tutti i club