Sito Basket
 

 
Los Angeles Lakers-Denver Nuggets 122-107 (2-0)
I Lakers vanno sul 2 a 0 guidati da un Kobe formato MVP

Pubblicato da: Roberto Viarengo on 24 Aprile 2008

Secondo incontro tra due squadre che hanno ancora tantissimo da dire in questo primo turno di playoffs, con i Lakers che vogliono assolutamente confermare il dominio mostrato in gara 1 ed i Nuggets che faranno di tutto per cancellare quel primo match, ripartendo ancora dallo Staples nel tentativo di pareggiare subito questa serie prima di andare in Colorado per il doppio confronto.


Bryant
Bryant (da yahoo.com)
Inizia il primo quarto e Karl premia la buona gara 1 di Kleiza facendolo partire in quintetto stanotte, a spese di Carter. Solito quintetto per i giallo-viola con Radmanovic ad affiancare i fantastici quattro. A partire con l’acceleratore stavolta è Denver, anche se i Lakers non restano di certo a guardare, i 20 punti di Bryant nel primo periodo di gioco, con uno splendido 8 su 10 dal campo, infatti dicono tutto. Ogni volta che gli ospiti provano un allungo, sistematicamente i Lakers non li lasciano scappare raggiungendoli, così fino alla fine del quarto. A due minuti dalla prima sirena della gara un mini parziale dei padroni di casa (6 a 0) manda ancora in parità il risultato, da li in poi ancora un paio di giocate del 24 permettono ai padroni di casa di chiudere in vantaggio questo primo periodo per 33 a 32. Bene Iverson e Melo da un lato, fantastico Kobe dall’altro, bene Gasol e ancora non pervenuto uno dei due eroi di gara 1, Lamarvellous.

Parte il secondo quarto ed in campo per gli ospiti si rivede sia Carter che Nene, quest’ultimo grande assente di gara 1. Anche per L.A. tutte seconde linee in campo, iniziando con Mbenga, eccezion fatta per Odom, che timbra il cartellino d’entrata con 2 punti e 2 assist nei primi 3 minuti di gioco. Anche una tripla di Vujacic, regala subito un vantaggio di 7 punti ai Lakers nei primi minuti di gioco, che costringono Karl al timeout immediato, con lo scopo di bloccare sul nascere questo mini allungo dei padroni di casa. Per Denver però, la chiamata attorno alla panchina non ha l’effetto sperato, perché con solo Kobe in campo, al fianco delle sue seconde linee, i giallo-viola allungano ancora e costringono subito gli ospiti ad un altro timeout nel giro di un minuto. Il 24 per ora sembra infallibile ed in queste serate è davvero impossibile solo pensare di poterlo fermare. Negli ultimi minuti di questa seconda frazione di gioco la distanza fra le due squadra varia tra un minimo di 6 ad un massimo di 9 punti, sempre in favore dei Lakers, fino poi al più 10 di fine quarto, che manda le squadre a riposo con il punteggio di 59 a 49, dopo il parziale di quarto di 26 a 17 sempre in favore dei padroni di casa. Da segnalare in questo primo tempo lo 0 su 10 dalla lunga per i Nuggets contro il 6 su 12 giallo-viola, ed i 17 assist di Kobe & co. su 23 tiri di squadra contro i 5 di Denver sui 20 tiri a buon fine. Tutti i giocatori scesi in campo fino ad ora sono riusciti ad andare a segno con l’unica eccezione di Carter (mai andato al tiro), con Kobe Iverson e Smith però, gli unici 3 in doppia cifra.

Sono gli ospiti ad iniziare il secondo tempo in maniera piuttosto energica, attaccando subito il ferro e stringendo i denti in difesa con tutto il quintetto. Dall’altra parte la risposta non tarda ad arrivare, ma The Answer, Melo e Camby sono davvero intenzionati a riaprire all’istante il match, facendolo, riuscendo prima a pareggiare il conto, dopo uno svantaggio anche di 12 punti, e poi anche a passare in vantaggio sotto la guida e con la grinta del numero 3, costringendo di fatto i padroni di casa ad un immediato timeout con Jackson di umore facilmente intuibile in una situazione del genere. Dopo queste scosse rientrano in campo i Lakers dei primi due quarti, che con un Gasol più fortunato in questo terzo periodo ed un grande Luke Walton, riescono subito a riprendere in mano l’incontro piazzando un più 8 a due minuti e mezzo dalla terza sirena della serata. Ancora il 24, poi Walton ed una tripla di Vujacic nel finale, in immediata risposta ad una di Iverson, consentono ai Lakers di chiudere il periodo ancora sul più 10 dopo un parziale di quarto di 30 pari.

L’ultimo quarto inizia con una sorta di gara di tiro da tre, grazie alla quale Iverson e i suoi riescono a rifarsi subito sotto, i padroni di casa però sembra siano in controllo, con Bryant in versione assistman per Gasol. A metà del quarto, con Martin fuori per 6 falli da una parte, ed Odom lasciato in panchina con 5, dall’altra, le squadre stazionano più o mento su un punteggio di 7-8 punti di divario, con i padroni di casa in vantaggio. A 5 minuti dalla fine poi, un libero messo a segno da Kobe dopo un tecnico fischiato ad Iverson, più una tripla fantastica sempre ad opera del 24, mandano i padroni di casa sul più 14, vogliosi di chiudere questa pratica il prima possibile. Nei minuti finali gara 2 si trasforma in un vero e proprio Kobe Show, dove il 24 mette a segno colpi fantastici non eguagliando alla fine di un solo punto il suo career high nei playoffs, quando Jackson lo manda a riposo in panchina, regalandogli però il tributo di tutto lo Staples, in delirio per lui all’uscita dal campo di gioco. I Lakers vanno quindi sul 2 a 0 nella serie vincendo il match per 122 a 107, dopo il parziale di quarto di 33 a 28, anche questo in favore dei padroni di casa.
Il 4 su 19 dalla lunga ha sicuramente influito in maniera negativa in casa Nuggets che non ha saputo esprimersi al meglio neanche a livello di gruppo come ad esempio testimoniano i soli 12 assist su 37 tiri andati a bersaglio contro magari i 33 degli avversari su 46.

Sono cinque i giocatori in doppia cifra per Denver, con Iverson miglior marcatore di squadra a quota 31 punti (6 ast), seguito da Melo con 23 punti, Smith con 21 e martin e Kleiza a quota 10, solo sei punti invece per Cambi conditi però con 17 rimbalzi e 2 assist.

Sono quattro invece gli uomini andati in doppia cifra in casa Lakers con il gruppo guidato ovviamente da Bryant, che ha messo a referto una prova da 49 punti, 10 assist e 4 rimbalzi, seguito poi da Walton (7 reb, 5 ast) e Gasol (10 reb) entrambi a quota 18 punti, e ancora a seguire da Fisher fermo a 10. Sicuramente non da ricordare il match di Odom che, condizionato probabilmente dai falli e quindi dal poco tempo sceso in campo (22 min), ha tirato fuori una serata da 4 punti, 4 rimbalzi, 6 assist e 5 falli.

Nuggets e Lakers sono ora fermi sul 2 a 0 in favore dei los angelici e disputeranno la terza gara di questo primo turno dei playoffs 2008, sabato 26 aprile in Colorado, al Pepsi Center di Denver, ore 23:30 (ora italiana), dove Kobe e compagni proveranno a dare una delle due stoccate finali ai padroni di casa, che ce la metteranno tutta per iniziare invece a ribaltare la situazione della serie.





Parole chiave: News , Basket , NBA , Nuggets , Denver , Los Angeles Lakers , 2007-08 , aprile 2008 , playoff nba 2008 , 24 aprile 2008




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

NBA
LAKERS CAMPIONI PER LA QUINDICESIMA VOLTA!
Orlando Magic sconfitti per 4 a 1. Decisivo Bryant.

Basket
QUARTI PLAYOFF, E’ TEMPO DI GARA #3 AL PALAVERDE
BENETTON BASKET – LA FORTEZZA, SABATO 23 ORE 20.30

Legabasket
SUTOR, PERPLESSITA' PER GLI OBIETTIVI DELLA STAGIONE 2009-2010
Assemblea pubblica Venerdì

Legabasket
TEMPO DI SEMIFINALI PER BENETTON BASKET
Gara #1 di Montepaschi Benetton Basket si giocherà Sabato30

Legabasket
Sutor e Finelli si separano
L'allenatore e la società comunicano insieme il termine della collaborazione

Legabasket
ECCO IOANNIS KALAMPOKIS, MISTER AGGRESSIVITA'
ESORDIO GIOVEDI' ALLE 20.30 AL PALAVERDE CONTRO TERAMO

Legabasket
REEBOK EUROCAMP 2009 UN PONTE PER IL DRAFT NBA
6/8 GIUGNO A LA GHIRADA, TREVISO

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

Pistons. I campioni NBA 2003 - 2004

Slam 2000. Un'estate sotto canestro

NBA 2K7 per Xbox

NBA 2K7 per PlayStation 2

NBA Ballers: Rebound

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni

NBA Live 07 per Xbox

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni. Vol. 2

NBA Live 07 per PC

NBA Street Series. Dunks! Le migliori schiacciate

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
arilica
Tutti i club