Sito Basket
 

 
Pistoia da applausi
Caserta cede il passo

Pubblicato da: Francesco Pagliai on 4th April 2008

La legge del Palafermi colpisce anche una lanciatissima Caserta reduce da ben 5 successi consecutivi che si deve inchinare alla bellissima prova dei biancorossi di Lasi che tranne alcune battute iniziali hanno condotto nel punteggio per tutta la gara.
Quintetto classico per Pistoia con gli ex bianconeri Bencaster e Tyler insieme a Davis, Porzingis e Toppo con Chiaramello in panchina e nuovamente alle prese con i fastidi alla schiena; Frates lascia inizialmente a sedere il portoricano Diaz e Tutt lanciando un po’ a sorpresa Larranaga con Childress, Gatto, Frosini e Ghiacci. Parte meglio la Carmatic che sfrutta la velocità di Davis e la buona vena di Bencaster per portarsi subito sull’8-3 costringendo Frates all’immediato time out; Caserta si riorganizza presa per mano da “professor” Childress che con un assist per l’affondata di Frosini e una tripla da posizione centrale permette alla Pepsi di mettere il naso avanti (11-10 al 6’). Ma i biancorossi non si fanno intimorire, Porzingis è ispirato e un paio di lampi di Davis riportano avanti Pistoia alla fine del primo tempino; il secondo quarto è ancora favorevole alla Carmatic che sfrutta le scarsa vena di Diaz e Gatto (gravato presto anche di 3 falli), Rosselli è incisivo e i primi punti di Tyler e Chiaramello lanciano il primo considerevole allungo (27-18). Gli ospiti si affidano alla regia di Labella che smarca Brkic e lancia Ghiacci in contropiede per il mini recupero, ma sul finale è la seconda bomba di Bencaster a lasciare la Carmatic con un buon +10 alla fine del primo tempo.
Ci si attende la reazione di Caserta e invece è tutto biancorosso l’inizio del secondo tempo; i canestri di Tutt e Ghiacci sono un effimero fuoco di paglia dato che Tyler e Toppo infilano 5 punti a testa in un batter d’occhio e la Carmatic vola fino al 51-35 a metà tempino, Rosselli metta la tripla dall’angolo, la Pepsi è in confusione e va sotto di -19. Pistoia manca il colpo del KO definitivo peccando di leziosità e fallendo 3 liberi consecutivi lasciando sulla sirena l’ultimo canestro a Brkic che accorcia sul 61-44. Ma ormai si sa che il parquet del Palafermi è teatro di grandi rimonte, ma questa volta sono gli ospiti di turno a cercare l’impresa: il parziale dei primi 5 minuti del quarto conclusivo è terrificante: 20-4 per Caserta con una sfuriata di triple di Brkic, Tutt e l’ultima di Larranaga che portano gli uomini di Frates fino al -1 (65-64). Davis riesce a porre fine all’incubo realizzando l’unico canestro su azione del secondo tempo, Porzingis lo spalleggia bene e dopo gli ennesimi liberi falliti da Frosini & co. è un siluro dell’ex Bencaster a timbrare il break decisivo (71-65 con meno di 2’ sul cronometro). Tyler piazza la quarta stoppata (dubbia, forse il pallone aveva toccato il tabellone) sull’entrata di Tutt, Davis è mortifero dalla lunetta con 4/4 e possono finalmente scorrere i titoli di coda per il meritatissimo successo pistoiese per 77-69.
Grandissima davvero la prestazione dei ragazzi di Lasi che per 35’ hanno dominato una corazzata come quella di Caserta, il black out del 4° quarto è stato controbilanciato dai 5’ finali in cui la difesa Carmatic ha concesso solo 5 punti agli avversari (se vogliamo addirittura 3 dato che è arrivato il canestro di Tutt sulla sirena a giochi fatti) dopo averne subiti addirittura 20 nella prima metà quarto. Netta vittoria a rimbalzo (38-29) e ottima percentuale nel tiro dalla lunga distanza (9/17 per il 53%), la Carmatic sembra aver ritrovato lo smalto dei giorni migliori e si prepara al derby di domenica prossima in quel di Montecatini con un morale decisamente alto.
Difficile trovare un MVP al match dato che sono stati tanti i protagonisti della vittoria: iniziamo dagli ex casertani Tyler e Bencaster. Per il moro di Boston l’inizio è stato in sordina, impreciso al tiro, molle nelle ricezioni (4 perse nel 1° tempo, 7 alla fine), ma guardando lo scout di metà gara vediamo che ha già tirato giù 11 rimbalzi (!!!); devastante in attacco nel secondo tempo e come sempre presenza intimidatoria sotto i tabelloni, chiude con 14 punti, 14 rimbalzi, 3 assist e 4 stoppate per un rilevante 28 di valutazione.
Tra i migliori in campo Bencaster: il play spezzino esce a fine gara molto amareggiato per i fischi ricevuti dai suoi ex tifosi, ma in campo è il solito mastino, tenendo a bada un tipetto come Childress, mette a referto 3 triple di cui l’ultima d’importanza capitale per l’ultimo e decisivo allungo finale; per lui anche 5 rimbalzi e 2 assist. Prosegue il momento positivo per Porzingis: il lettone firma una gran gara, lucido e concentrato limita i falli e lascia vuota la casella delle palle perse; mette a referto 16 punti con discreta precisione al tiro (6/11 compreso 2/2 dai 6,25), 4 assist di cui un paio per Toppo dietro la schiena veramente da applausi e schierato da “4” fa la sua parte.
Meno devastante dal punto di vista realizzativo, ma ugualmente importante il contributo di Davis; finalizzatore principale insieme a Porzingis nel primo tempo, si spegne nel secondo tempo, riapparendo sul finale per sbloccare i suoi nel momento peggiore e per realizzare con freddezza i liberi della sicurezza, per lui annotiamo 15 punti con 5/13 al tiro, 4 falli subiti ma anche 3 perse.
Quanto mai prezioso l’apporto di Toppo: praticamente perfetto al tiro (3/3 dal campo con una inusuale tripla , 2/2 dalla lunetta), attacca con decisione il ferro, un po’ latitante sotto i tabelloni (0 rimbalzi in 22’). Dalla panchina importante contributo di capitan Bertolazzi: meno minuti del solito (11’ concessi da Lasi vista anche la buona vena di Bencaster), ma c’è lui in campo nel terzo quarto quando Pistoia vola fino al massimo vantaggio. I dolori alla schiena son tornati a farsi sentire, ma Chiaramello è un combattente mettendo intensità ed esperienza nei momenti del bisogno, anche dalla panchina si fa sentire impartendo consigli ai compagni (Rosselli in primis), chiude con 2 punti e 5 rimbalzi in 15’ di impiego. Era stato un po’ sotto tono contro Rimini riuscendo comunque a mettere la firma nelle giocate decisive, mentre con la Pepsi Rosselli è stato una continua spina nel fianco nella difesa casertana, efficace in attacco, va valere la sua prestanza fisica anche in difesa dove limita i lunghi atipici di Frates; per lui 12 punti con 5 rimbalzi e 2 assist. Solo 1’ per Modica, con l’arrivo di Rosselli e la crescita di Porzingis e Toppo il suo minutaggio è notevolmente calato.
Troppo pochi 5’ della vera Caserta per espugnare un parquet difficile come quello della Carmatic; i bianconeri hanno subito eccessivamente per lunghi tratti l’intensità dei toscani e pagano a caro prezzo la cattiva percentuale al tiro del primo tempo(3/14 dall’arco) e i liberi sbagliati (solo il 50% con 10/20, tolto il 7/9 di Childress gli altri fanno un deprimente 3/11). In più la mancanza di un uomo d’area è risaltata nettamente nel momento della sfuriata di Tyler nel 3° periodo, il povero Brkic schierato da “5” è stato sopraffatto. Partita a sprazzi quella del “professore”: buon inizio con un paio di giochi a due d’autore con Frosini, poi cala vistosamente pressato all’inverosimile dalle marcature dei vari Bencaster e Bertolazzi. Ispira la rimonta distribuendo assist ai compagni (8 totali), ma sono decisive in negativo un paio di forzature finali che consegnano definitivamente l’inerzia della gara nelle mani di Pistoia, è comunque il miglior marcatore del match con 17 punti, 6 rimbalzi, ma anche 6 perse. Discreta prova di Frosini, buono in attacco con 10 punti e 4/6 al tiro, meno in difesa dove subisce Toppo e Tyler e rimedia solo 2 rimbalzi. Capitan Ghiacci è uno degli ultimi ad alzare bandiera bianca, costretto a marcare i lunghi pistoiesi fatica un po’, ma alla fine se la cava e con 9 punti, 4 rimbalzi, 4 recuperi e 4 assist, si segnala come uno dei migliori dei suoi. Decisamente a corrente alternata Larranaga: inizio da incubo con 5 errori filati, poi aggiusta la mira, è lui a piazzare la bomba del -1 nell’ultimo quarto, ma alla fine sarà tutto inutile, 8 punti con 3/8 dal campo. Dal grigiore generale si salva Tutt: partito dalla panchina fatica ad entrare nel vivo del match, mentre nel secondo tempo è il principale ispiratore del break fiume cbianconero, 14 punti conditi da 5 rimbalzi e 3 recuperi. Alla pari di Tutt sono stati i punti di Brkic e riaprire l’incontro: lungo atipico con la mano calda da 3 (3/4) è continuo in attacco con 11 punti, mentre in difesa nonostante i 6 rimbalzi (il migliore dei suoi in questa specialità) patisce il peso di Tyler e soci. Labella dà respiro a Childress nel secondo quarto, nullo al tiro, riesce comunque a far girare discretamente i suoi in attacco. Note ampiamente negative arrivano dalle disastrose prove di Gatto e Diaz: il primo subito gravato di falli, latita in ogni parte del campo, in 11’ fa in tempo a scrivere a referto 0/3 dal campo, 2 stoppate subite e 4 falli per un -6 di valutazione che dà poco spazio a repliche. Per il portoricano serata nerissima: il soprannome di Superman in questa gara non gli si addiceva proprio, deconcentrato e pasticcione, non vuol essere da meno di Gatto e lo imita nel tabellino ( 7’ con 0/3, 2 perse, -5 di valutazione).
Nonostante il turno infrasettimale, ancora numeroso il pubblico al Palafermi, scaldato dalla convincente prestazione della squadra, rimane però un po’ in silenzio durante l’inesorabile rimonta della Pepsi per poi ritornare la solita bolgia assordante negli ultimi minuti. Encomiabili il centinaio di supporters giunti da Caserta: caldi e correttissimi, non smettono un attimo di incitare la squadra anche sul -19, veramente un pubblico che merita i più alti palcoscenici del basket italiano.
Prossimi incontri: Pistoia va a Montecatini per il derby contro l’Agricola Gloria ormai sull’orlo della retrocessione per confermare il momento buono, mentre Caserta ha l’obbligo di riprendere la corsa al 2° posto prezioso in chiave play off facendo visita a Veroli.







CARMATIC PISTOIA - PEPSI CASERTA 77-69 (19-14, 37-27, 61-44)

Carmatic: Bencaster 9 (0/1, 3/6), Davis 15 (4/8, 1/5), Porzingis 16 (4/9, 2/2), Toppo 9 (2/2, 1/1), Tyler 14 (5/10, 1/1), Rosselli 12 (3/5, 1/1), Chiaramello 2 (1/3), Bertolazzi (0/1), Modica, Baroncelli n.e. Coach: Maurizio Lasi.

Pepsi: Childress 17 (2/4, 2/6), Larranaga 8 (1/2, 2/6), Ghiacci 9 (3/7, 1/2), Gatto (0/2, 0/1), Frosini 10 (4/5), Tutt 14 (5/8, 1/4), Brkic 11 (1/2, 3/4), Diaz (0/3), Labella (0/1, 0/1), Santoro n.e. Coach: Fabrizio Frates.

Arbitri: Roberto Pinto, Giovanni Di Modica, Eduardo Ciano

Tiri da 2: PT 49% (19/39) - CE 47% (16/34)
Tiri da 3: PT 53% (9/17) - CE 38% (9/24)
Tiri liberi: PT 75% (12/16) - CE 50% (10/20)
Rimbalzi: PT 38 (Tyler 14) - CE 29 (Childress, Brkic 6)
Assist: PT 14 (Porzingis 4) - CE 17 (Childress 8, Ghiacci 4)
Palle perse: PT 21 (Tyler 7) - CE 15 (Childress 6)
Palle recuperate: PT 16 (Tyler 3) - CE 21 (Ghiacci 4)
Falli subiti: PT 22 (Tyler 6) - CE 19 (Childress 5)
Stoppate: PT 5 (Tyler 4) - CE 3 (Brkic 3)
Valutazione: PT 97 (Tyler 28) - CE 73 (Childress 19)





Parole chiave: News , Basket , LegaDue , Pepsi , Caserta , Pistoia , 2007-08 , Carmatic , aprile 2008 , 4 aprile 2008




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

Legabasket
TEMPO DI SEMIFINALI PER BENETTON BASKET
Gara #1 di Montepaschi Benetton Basket si giocherà Sabato30

Legabasket
Sutor e Finelli si separano
L'allenatore e la società comunicano insieme il termine della collaborazione

Legabasket
ECCO IOANNIS KALAMPOKIS, MISTER AGGRESSIVITA'
ESORDIO GIOVEDI' ALLE 20.30 AL PALAVERDE CONTRO TERAMO

Legabasket
REEBOK EUROCAMP 2009 UN PONTE PER IL DRAFT NBA
6/8 GIUGNO A LA GHIRADA, TREVISO

Legabasket
LEGABASKET: I RISULTATI DELL'ULTIMA DI REGULAR SEASON
Benetton espugna Bologna, ad Avellino il derby campano.

NBA
LAKERS CAMPIONI PER LA QUINDICESIMA VOLTA!
Orlando Magic sconfitti per 4 a 1. Decisivo Bryant.

Legabasket
PLAY OFF BENETTON BASKET: TUTTO BLOCCATO, VENERDI’ NON SI GIOCA
Il calendario dei play off subirà uno slittamento a causa del ricorso presentato dalla Fortitudo Bologna

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

Slam 2000. Un'estate sotto canestro

NBA 2K7 per PlayStation 2

NBA Ballers: Rebound

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni

NBA Live 07 per Xbox

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni. Vol. 2

NBA Live 07 per PC

NBA Street Series. Dunks! Le migliori schiacciate

NBA Live 07 per PS2

NBA Street Series. Dunks! Le migliori schiacciate. Vol. 2

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
Oratorio San Pèsit
Tutti i club