Sito Basket
 

 
Fortitudo, bene Woods
Battuta anche Cantù

Pubblicato da: Sito ufficiale fortitudo.it on 22 Settembre 2008

Spumeggiante con Varese, la Fortitudo sale ancora un gradino e inanella un autentico show, battendo Cantù (che aveva una striscia aperta di 8/8 in pre-season) per 100 a 78 ed offrendo spettacolo puro. Quello di Qyntel Woods, che regala al pubblico del Memorial Pirazzi di Verbania una finale da All-Star realizzando 30 punti e crivellando il canestro con 6/10 da due e 6/9 da tre, facendo apparire ogni cosa facile facile. Ma, come la causa precede l'effetto, prim'ancora della gran prova del moro di Memphis va citata quella di tutta la squadra, concentrata e compatta in difesa, dove pure meccanismi e regole vanno ancora assimilate con i lunghi che hanno totalizzato più assenze che allenamenti, aprendosi così autentiche corsie autostradali in attacco, dove spesso e volentieri le continue giocate in transizione hanno prodotto canestri facilissimi, ma anche triple eseguite e segnate in tutta sicurezza. Difesa e attacco, siamo alle solite. Ma il paradigma funziona ancora di più, se ci si scopre a divertirsi nel guadagnare palloni e rimbalzi, così come dall'altra parte a dedicarsi assist e far correre il pallone ancor più velocemente delle gambe. Così nasce l'assist-man Joe Forte, così le corse di Marcelinho Huertas diventano passi di samba, così Mancinelli ha già ritrovato quel sorrisone pieno che chissà perché in azzurro non riesce proprio a venir fuori, così come a fine partita Jamont Gordon ha la stessa espressione serena e da duro di ieri, senza badare se stasera ha scritto 9 e con Varese 33. Tutti segnali che coach Sakota medita in silenzio, tutti importanti.

LA CRONACA. E' finale, dunque, al Memorial Pirazzi di Verbania. E la Fortitudo ritrova davanti a sè quella Cantù che, una settimana fa, l'aveva battuta nella prima giornata del torneo di Riva del Garda, dimostrandosi nettamente più avanti di condizione quanto più completa nel roster, tanto da aver totalizzato da allora altri due successi in fila arrivando ad un significativo 8/8 in pre-season. Sakota parte con Huertas, Forte, Gordon, Mancinelli e Cittadini, mentre Dalmonte si affida a Gaines, Rich, Elder, Zacchetti e Pinkney. Cantù e Fortitudo cominciano in perfetta parità, con Mancinelli e Pinkney ad infilare una tripla per parte. Forte si riscopre realizzatore - c'erano mai stati dubbi in proposito? - e firma 6 punti in striscia per il 6-10, ma Elder riavvicina Cantù fino al -1 del 9-10 spezzando sul nascere il break bolognese. Si difende forte da una parte e dall'altra, e rispetto alla partita di una settimana fa si segna col contagocce. E' Gordon a spezzare il digiuno, e dopo tre errori dall'arco dei 6,25 va a segnare attaccando il canestro, quindi ecco ancora Mancinelli per il +5 del 9-14, accorcia Gaines ma Huertas replica trovando il primo canestro della propria partita (11-16), e dopo il 4-0 di riavvicinamento canturino per il 15-16, Marcelinho va ad infilare anche la tripla che chiude il primo quarto sul 15-19 a vantaggio bolognese. Sakota inserisce Qyntel Woods, ed il moro risponde con una raffica di 7 punti che insieme alla seconda tripla di Mancinelli fa involare la Fortitudo sul 17-29 con un 10-2 di parziale. Non è finita, Huertas va a segnare altri due punti allungando a 17-31. Cantù riesce a rompere l'incubo trovando i primi due punti di Mazzarino, ma Woods va ancora a bersaglio ripristinando immediatamente il +14. Il primo canestro dal campo del neo-entrato Barron vale il nuovo massimo vantaggio (+16), mentre Cantù prova a ripartire facendo lavorare la difesa felsinea e raggranella due falli, limitandosi però a 2/4 dalla linea equamente divisi tra Rich e Mazzarino.
Viceversa, la Fortitudo cerca di far prendere fiducia al suo centro titolare, che segna il suo secondo canestro dimostrando equilibri in crescita nel gioco interno-esterno. E' Pinkney con due canestri consecutivi a cercare di lanciare la rimonta canturina (-10, 27-37), impegnando la difesa della Effe, quindi ci prova Gaines riportando per la prima volta il gap brianzolo sotto il muro della doppia cifra (29-37). Ancora Pinkney per il -6 canturino, ma finalmente la Effe si sblocca con una tripla di Woods che spinge nuovamente in avanti la Effe sul 31-43. Il finale del secondo quarto vede l'ingresso in campo anche di Malaventura, che segna in un lampo un canestro da due ed uno da tre, su altrettanti contropiedi, guadagnando il riposo sul nuovo +11 Fortitudo del 34-45. La ripresa vede gli uomini di Dalmonte tentare immeditamente il riaggancio, ma i bolognesi non si fanno trovare impreparati e rispondono a tono. Così, la marcia di riavvicinamento canturina va sudata canestro su canestro, come indica il tabellone luminoso passando faticosamente dal 37-47 al 44-51, che significa però un recupero di 4 punti rispetto all'intervallo, da non sottovalutare. Ci pensa però Woods a riportare sui binari giusti la Fortitudo, anzi a lanciarla sull'alta velocità: con sei punti in fila riporta improvvisamente il vantaggio al +13 del 46-59, con Huertas pronto ad innescarlo ma anche a seguirlo nelle sfuriate offensive, e quando poi Qyntel insacca la quinta tripla della sua partita (su sette tentate!) la Fortitudo tocca quota 62. Gaines prova per l'ennesima volta a riportare a galla Cantù con un parziale personale, ma Woods attacca ancora il canestro segnando altri due punti (23per lui, e 52-64 il match). Di più, ancora tripla ed è il 6/8 personale dall'arco (bottino a 26) per il +15. Dimenticavate Gordon? Torna in pista con un 2+1 dei suoi per il 53-70, quindi un altro canestro di Huertas e la Fortitudo allunga fino al +19 del 53-72, prima che una tripla di Elder rianimi Cantù, che trova poi i primi due punti di Zacchetti. Ma la ciliegina sulla terza frazione è di Forte, che segna la terza tripla della serata per il 57-75. E' ancora Elder a provare a caricarsi Cantù in spalla, segna due canestri nel primo minuto dell'ultimo quarto, ma la Fortitudo risponde con altrettanti canestri di Cittadini, più l'ennesimo di Woods (+20, 61-81). Ed è ancora Qyntel ad andare a segno, totalizzando il 30° punto personale! Arrivano in striscia la quarta tripla di Forte e il canestro di Gordon che portano la Effe a quota 90 (contro 66). Ancora due punti per Jamont, e l'ultimo quarto sembra scivolare via concentrandosi sulle prodezze balistiche dei biancoblù come ieri sera con Varese, quando invece di fronte stavolta va ricordato che c'è una Cantù di notevolissimo spessore. Era la verifica che coach Sakota cercava, dopo la brutta prova di Riva del Garda, e la risposta è stata la migliore possibile.
C'è ancora il tempo per vedere Cittadini raggiungere la doppia cifra, ma soprattutto il gioanissimo Fin (ultimo uomo del roster, non essendoci oggi
Fratini) entrare in campo e realizzare a colpo sicuro la tripla che porta a quota 100 la Fortitudo, contro i 75 punti di Cantù, che chiuderà poco più tardi
a 78, in un match che però è sempre stato comandato dall'Aquila biancoblù.


SAKOTA: "DIFENDIAMO E CORRIAMO VIA"
La soddisfazione del coach biancoblù dopo la vittoria

La lunga telefonata dell'immediato dopo-gara tra Dragan Sakota e Zoran Savic mostra la grande sintonia nella quale lavora il duo-serbo della Fortitudo. Non potendo essere presente il GM a Verbania, ci ha pensato direttamente il coach a tenerlo costantemente aggiornato sul working progress del gruppo, e non potendo naturalmente dialogare nel corso della partita - che Zoran ha comunque vissuto la gara da Barcellona tra aggiornamenti via blackberry e internet - lo ha fatto un istante dopo la sirena finale. Eccolo, poi, trasferire il suo pensiero alla stampa. "Abbiamo giocato la miglior partita di questa pre-season, ma più in generale queste ultime due a Verbania sono state molto positive, con Varese che oggi ha lottato alla pari con Milano perdendo solo di 5 lunghezze e dimostrando di essere una squadra a sua volta solida. La prima cosa da sottolineare sulla partita di stasera è che abbiamo preso più responsabilità in chiave difensiva, e questo ci ha permesso di correre benissimo nel gioco in transizione, dove abbiamo giocatori come Woods che sanno essere incontenibili in campo aperto.
Abbiamo così potuto creare tanti punti facili, con Huertas che ha spinto ottimamente il ritmo del gioco, e questo ci ha permesso di sopperire alla mancanza di rotazioni nel settore dei lunghi, dove Barron è appena rientrato e deve recuperare la condizione oltre che assimilare il nostro sistema, e ci mancano ancora Slokar e Achara (arrivato oggi a Bologna, ndr). Per fortuna il ritorno di Mancinelli e Cittadini ci ha portato un grande contributo in termini di energia, ma al di là della grande prova offensiva di Qyntel, che ha segnato facilmente 30 punti tirando benissmo anche dall'arco come riesce a fare quando gioca in ritmo, voglio sottolineare il rendimento di grandissima sostanza di Forte. La prova di Joe non emerge tanto dalle statistiche, quanto dalla concentrazione che ha messo in difesa, mettendosi poi al servizio dei compagni in attacco distribuendo nuovamente un grande numero di assist. Il fatto che lui, che potrebbe segnare comodamente 20 punti, accetti questo ruolo funzionale alla squadra, ci dà un valore aggiuntivo di grandissima importanza, così come di gara in gara può essere per tutti quanti, da Gordon a Lamma e agli altri.
Ciascuno ha un compito importante e profondo, a prescindere dai punti individuali, è su questo che stiamo lavorando e queste due partite hanno mostrato che siamo sulla strada giusta. Allo stesso modo, sappiamo di essere più indietro nel gioco cinque contro cinque rispetto a qualsiasi dei nostri avversari, non avendo mai potuto allenarci al completo. Ma proprio per questo, mentre ora ci aspettano due settimane di lavoro estremamente importanti con ancora tre partite da giocare di pre-season, abbiamo già potuto capire come il nostro potenziale dipenda da quanto riusciremo a rendere stabile la solidità
difensiva: quando riusciamo a farlo come stasera, ci apriamo un numero impressionante di possibilità in attacco, potendo correre in transizione.
Andiamo avanti nella ricerca dell'equilibrio migliore, per arrivare al via del Campionato con una fotografia chiara di noi stessi davanti agli occhi".


NGC Cantù vs Fortitudo Bologna 78-100 (15-19, 34-45, 57-75)

NGC: Gaines 20, Zacchetti 5, Rich 5, Berti ne, Toure ne, Giovacchini 5, Mazzarino 6, Elder 19, Squarcina, Lydeka 7, Pinkney 11. All. Dalmonte.

FORTITUDO: Huertas 15 (6/9, 1/4) Gordon 9 (4/7, 0/4, 1/1), Mancinelli 10 (2/3, 2/2), Cittadini 10 (4/6, 2/4 tl), Malaventura 7 (2/3, 1/1), Lamma, Forte 12 (0/1, 4/7), Barron 4 (2/3), Woods 30 (6/10, 6/9, 0/2), Fin 3 (1/1). All.
Sakota.

Da 2 pt: Ca 25/34, Bo 26/42
Da 3 pt: Ca 5/15, Bo 15/28
T.l.: Ca 13/24, Bo 3/7
Val. Ca 82, Bo 102
Rimb. Ca 24, Bo 27
Arbitri: Ceratto, Quacci, Lanzarini
Uscito per 5 falli: Mancinelli (39'30")





Parole chiave: News , Basket , Legabasket , Fortitudo Bologna , Tisettanta , Cantù , Uleb , 2008-09 , settembre 2008 , 22 settembre 2008




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

Legabasket
SUTOR, PERPLESSITA' PER GLI OBIETTIVI DELLA STAGIONE 2009-2010
Assemblea pubblica Venerdì

Legabasket
Sutor e Finelli si separano
L'allenatore e la società comunicano insieme il termine della collaborazione

Legabasket
LEGABASKET: I RISULTATI DELL'ULTIMA DI REGULAR SEASON
Benetton espugna Bologna, ad Avellino il derby campano.

Legabasket
PLAY OFF BENETTON BASKET: TUTTO BLOCCATO, VENERDI’ NON SI GIOCA
Il calendario dei play off subirà uno slittamento a causa del ricorso presentato dalla Fortitudo Bologna

Legabasket
DA LAS VEGAS UN GIOIELLO PER LA BENETTON BASKET
CARTIER MARTIN, EX BOBCATS, 20 DI MEDIA ALLA SUMMER LEAGUE

Legabasket
BENETTON A JESOLO, PROFUMO D’EUROPA
DOMANI SERA CONTRO L’OLIMPIA LUBIANA

Legabasket
FATTI DI RIETI
La conferenza stampa del presidente Mascellani

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

Slam 2000. Un'estate sotto canestro

Almanacco ufficiale del campionato italiano di basket

Fronte del Basket

NBA. Le cento migliori azioni

NBA. Michael Jordan, sua altezza aerea

Independent 3 Up 3 Down Windbreaker

Pistons. I campioni NBA 2003 - 2004

NBA 2K7 per Xbox

NBA 2K7 per PlayStation 2

NBA Ballers: Rebound

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
Benetton Treviso
Tutti i club