Sito Basket
 

 
Nba Preview
Anteprima sulla Pacific Division

Pubblicato da: Benedetto Giardina on 15 Ottobre 2008

Forse sarà la division più rivoluzionata dell’intera NBA, di sicuro è quella più spettacolare. Stiamo parlando della Pacific Division, la casa dei vari Bryant, Nash, Davis e dello showtime e quando si parla di showtime, ovviamente, non si può che parlare dei Lakers. Cambiamenti rispetto alla finale dello scorso anno, zero, ma rispetto all’inizio dello scorso campionato la situazione si è rivoltata come un calzino. Partono da favoriti per la vittoria dell’anello, tutto questo grazie alla crescita costante di Bynum, da cui ci si aspetta la definitiva esplosione quest’anno, dall’inserimento perfetto di Gasol e soprattutto da un Kobe Bryant finalmente MVP.


Bryant
Bryant
Da queste possibili conferme si capirà quanto i Lakers siano cresciuti dalla sconfitta in finale contro i Celtics, ma non sono certamente le uniche frecce nell’arco di Phil Jackson. Bisogna verificare le posizioni di Ariza e Odom, quest’ultimo non molto entusiasta dalla possibile partenza da sesto uomo paventata dal coach, c’è da responsabilizzare maggiormente Farmar, dato che Fisher inizia ad avere una certa età, senza dimenticare un Vujacic in cerca di continuità e un Radmanovic in cerca di credibilità. Problemi ovviamente minimi per i Lakers, che non dovrebbero scalfire la sicurezza di conquistare la vetta della division. Chi invece ha cambiato, e anche radicalmente sono i Clippers e i Suns. Per la seconda squadra di Los Angeles è arrivato il momento di voltare pagina, cedendo le due star, Brand e Maggette, per mettere dentro Baron Davis e Marcus Camby. Questi due sono soltanto la punta di un iceberg rivoluzionario per i Clips, che hanno anche perso Eric Gordon e DeAndre Jordan dal draft, rispettivamente una combo guard che avrà molti minuti a disposizione e un centro molto agile che farà da backup a Kaman e Camby, oltre a Ricky Davis e Steve Novak. I superstiti di questo cambiamento, oltre che i futuri fari della squadra, sono Chris Kaman, ormai affermatosi a grandi livelli, Al Thornton, in corsa fino all’ultimo lo scorso anno per il premio di Rookie of the Year, e Cuttino Mobley, che cercherà di far valere la sua esperienza molto probabilmente partendo dalla panchina. Discorso diverso invece per i Suns, dove si può veramente parlare di “fine di un’era”. Il run and gun D’Antoniano non ha dato i frutti sperati, l’inserimento di Shaquille O’Neal lo scorso anno era già un segnale di questa separazione quasi annunciata e dopo l’eliminazione al primo turno per mano degli Spurs la dirigenza ha preferito cambiare. Via D’Antoni, destinazione New York, in panchina adesso si trova Terry Porter, ex assistente di Flip Saunders ai Pistons, portatore di un diverso tipo di gioco. Bisognerà vedere come si adatteranno i giocatori ad un gioco più difensivo, a partire da Steve Nash, ormai inafferrabile col run and gun, continuando con Stoudemire e Barbosa, due che non fanno certo della difesa la loro specialità. Sarà anche l’ultima occasione per spremere qualcosa da O’Neal, giunto alle sue ultime fermate prima del capolinea, oltre che per provare a vincere qualcosa con questo gruppo. Per una squadra che abbandona il run and gun, ce n’è un’altra che riprova a sorprendere giocando a tutta velocità, i Golden State Warriors. Orfani di Baron Davis, si sono “vendicati” nei confronti dei Clippers firmando Maggette, inoltre hanno cercato di tamponare il ruolo di playmaker con l’innesto di Marcus Williams. L’infortunio di Monta Ellis, avvenuto in circostanze poco “ortodosse”, ha ulteriormente complicato i piani di Don Nelson, che vedeva in lui il nuovo Davis, anche se il settore guardie dei Warriors è tra i più affollati della lega. Difficilmente troverà molto spazio Belinelli, che dovrà vedersela con Maggette, Jackson e Azubuike, aspettando il ritorno di Ellis, anche se il GM Chris Mullin ha ipotizzato per lui qualche minuto come playmaker, in più i Warriors cercano risposte da Brandan Wright, dopo una stagione da rookie al di sotto delle aspettative, e Andris Biedrins, rifirmato a cifre discutibili, dovrà dimostrare di valere quanto auspicato dalla dirigenza. Infine, chi sta a guardare in questa division, dopo i fasti di qualche anno fa, sono i Sacramento Kings. Smantellata la vecchia guardia, con Bibby ad Atlanta, Artest a Houston e Abdur Rahim ritirato, i Kings si aggrappano ai punti di Kevin Martin e alla crescita di Spencer Hawes, dopo un anno alle spalle di Brad Miller. Se a questo aggiungiamo le conferme di Udrih e Garcia, oltre che di Salmons, i Kings possono provare a ripetere quanto di buono visto lo scorso campionato, dove l’accesso ai playoff era impossibile, ma almeno si sono levati lo sfizio di fare qualche sgambetto alle grandi. Non sarà una grande soddisfazione perdere il treno playoff e nel contempo avere basse probabilità di pescare in alto al draft, ma le basi per un futuro migliore sono già pronte, forse qualche colpo di mercato sarebbe utile per fare sperare i tifosi sin da adesso.




Parole chiave: News , Basket , NBA , Kobe Bryant , 2008-09 , ottobre 2008 , 15 ottobre 2008




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

NBA
LAKERS CAMPIONI PER LA QUINDICESIMA VOLTA!
Orlando Magic sconfitti per 4 a 1. Decisivo Bryant.

Legabasket
ECCO IOANNIS KALAMPOKIS, MISTER AGGRESSIVITA'
ESORDIO GIOVEDI' ALLE 20.30 AL PALAVERDE CONTRO TERAMO

Legabasket
REEBOK EUROCAMP 2009 UN PONTE PER IL DRAFT NBA
6/8 GIUGNO A LA GHIRADA, TREVISO

Legabasket
LEGABASKET: I RISULTATI DELL'ULTIMA DI REGULAR SEASON
Benetton espugna Bologna, ad Avellino il derby campano.

Legabasket
PLAY OFF BENETTON BASKET: TUTTO BLOCCATO, VENERDI’ NON SI GIOCA
Il calendario dei play off subirà uno slittamento a causa del ricorso presentato dalla Fortitudo Bologna

Legabasket
DA LAS VEGAS UN GIOIELLO PER LA BENETTON BASKET
CARTIER MARTIN, EX BOBCATS, 20 DI MEDIA ALLA SUMMER LEAGUE

News
JOIN THE GAME – ALICE CUP, I VINCITORI DELLO SCUDETTO 3 vs. 3
FINALI A JESOLO DAVANTI A 2.500 PERSONE

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

NBA Street Series. Dunks! Le migliori schiacciate. Vol. 2

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni

NBA Live 07 per Xbox

NBA Street Series. Ankle Breakers. I più grandi campioni. Vol. 2

NBA Live 07 per PC

NBA Street Series. Dunks! Le migliori schiacciate

NBA Live 07 per PS2

NBA Live 07 per PSP

NBA. I giganti del campionato NBA

NBA. Le cento migliori azioni

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
Virtus Battipaglia
Tutti i club