Sito Basket
 

 
Il punto sulla Pierrel
Calma..apparente

Pubblicato da: Sergio Librizzi on 26 Luglio 2008

CAPO D'ORLANDO. E’ il 25 Luglio e a Capo d’Orlando si respira il solito clima afoso e tranquillo che lo contraddistingue ogni estate, e come ogni estate i tifosi trepidano per conoscere i nuovi nomi che comporranno la rosa della Pierrel. Esattamente un anno fa, il 25 Luglio 2007, Gianmarco Pozzecco rifiutò l’offerta della Virtus Bologna per approdare in Sicilia, affermando e mantenendo la promessa di voler chiudere la stagione proprio qui.


Ndoja
Ndoja
Pozzecco, i suoi assist e le sue magie sono rimaste senz’altro nel cuore di tutti gli orlandini e difficilmente verranno dimenticate, perché il Poz per Capo d’Orlando è stato molto più di un semplice playmaker: un grande uomo fuori e dentro il campo, con le sue battute in grado di tenere sempre alto il morale dello spogliatoio e le sue piccole pazzie che divertivano giocatori e staff. A distanza di un anno la Pierrel è una squadra totalmente diversa. A fine stagione erano rimaste poche certezze ma buone: la riconferma dello sponsor, di coach Sacchetti e dei suoi assistenti, Wojcik, Falls, Ndoja e soprattutto Slay che innamorato del posto aveva deciso di prolungare per altri due anni. Il mercato è subito iniziato con l’ingaggio dell’ex Castelletto Phillip Martin, lungo italo-americano con 10.7 punti e 5.4 rimbalzi catturati nell’ultima stagione, ben conosciuto da coach e direttore sportivo ed in grado di poter dare minuti di respiro all’altro acquisto, Greg Brunner, proveniente dal campionato belga(Ostenda) dove ha collezionato 10 punti e 5 rimbalzi di media, mentre in Uleb ha viaggiato con 7.5 punti e 3.6 rimbalzi. I primi due tasselli della Pierrel andranno ad affiancare nel reparto Adam Wojcik, anche se l’esperto lungo polacco rimarrebbe solo se il suo minutaggio si dovesse aggirare attorno ai 25 minuti; in caso contrario Adam sarebbe disposto ad approdare in altri lidi per poter chiudere la sua già onerosa carriera. Klaudio Ndoja, come già detto, è un altro dei punti fermi della nuova rosa, e considerando la buona stagione disputata dall’italo/albanese, non è da escludere che quest’anno coach Sacchetti gli dia un po’ più di fiducia facendolo giocare qualche minuto in più. Ndoja doveva rappresentare il cambio di Slay, ala dall’immenso talento, che però molto a sorpresa ha lasciato la Sicilia per andare in Irpinia, ad Avellino, alla corte di Zare Markovski.
Questo fulmine a ciel sereno ha un po’ scosso la società biancoazzurra, che quindi ha dovuto cambiar rotta in cerca a questo punto di una forte ala che possa rimpiazzare il vuoto lasciato da Tamar. Resta da vedere anche la situazione di Colin Falls, legato ancora contrattualmente all’Upea: l’irlandese ha debuttato alla grande a metà stagione(dopo l’infortunio), salvo poi perdersi alla fine risultando passivo nell’attacco paladino. Un grosso limite della guardia biancoazzurra è la sua utilità offensiva: tiro micidiale se messo in ritmo ma allo stesso tempo molta difficoltà a mettere la palla a terra per penetrare o anche per costruirsi un tiro da solo.
Con un po’ di lavoro da parte dello staff tecnico anche questa lacuna potrà essere colmata, però il resto della squadra rimane ancora incompleto. Nel frattempo, nella giornata di ieri, è stato ufficializzato il ritorno di Drake Diener alla corte di Sindoni: la guardia statunitense, dopo una breve ma positiva parentesi con la Montepaschi Siena (ha vinto lo scudetto), ha deciso di tornare nella sua ex-squadra, sebbene alcune voci lo davano vicino a Cantù o Montegranaro. Drake si dice felice di essere tornato in quella che considera la sua casa in Europa e il posto ideale per vivere e giocare, i tifosi invece auspicano prestazioni ancora migliori di quelle fornite la scorsa stagione. Negli ultimi giorni vengono accostati altri nomi alla Pierrel: uno dei tanti è quello di Gigi Datome, cresciuto alla Montepaschi ma lo scorso anno a Scafati: Datome andrebbe a prendere il posto di Slay, permettendo di risparmiare un bel po’ di soldi per gli altri tre americani, ma la cosa sembra poco fattibile, considerando che negli anni la Pierrel si è sempre affidata ad un terzetto di esterni non italiani, per poi avere come cambio ugualmente giocatori italiani talentuosi. Corrono anche i nomi di Anthony Binetti, play americano dal passaporto italiano, anche lui con passato a Castelletto Ticino nel 2006/2007 e di Alessandro Bencaster, che ha appena deciso di lasciare Pistoia per motivi personali. Dei due ne arriverebbe ovviamente solo uno per fare il cambio del play titolare, ed entrambi hanno un motivo in più per approdare in Sicilia: il primo conosce, come già detto, coach e ds; il secondo ha già giocato a Capo d’Orlando ed inoltre ha la moglie orlandina.
I prossimi giorni saranno allora importanti per cominciare a delineare il reparto esterni che ancora vede solo i nomi di Falls, Ndoja e Diener, in attesa sempre dei grandi colpi che giocheranno titolari, per cercare di ripetere un’altra stagione memorabile per il piccolo centro nebroideo.





Parole chiave: News , Basket , Legabasket , Capo d'Orlando , pierrel , luglio 2008 , 2008-09 , 26 luglio 2008 , Rubrica , Focus




COMMENTI DEGLI UTENTI ALLA NOTIZIA

Questa notizia non ha ancora ricevuto commenti



Aggiungi un tuo commento per questa news
Titolo del post(*):
Testo del post:(*)
(*)Questo campo è obbligatorio


Per inviare articoli, opinioni ed analisi clicca qui

Biglietti per eventi sportivi

LegaBasket
LegaDue
EuroLega
NBA
ULEB
Video
Focus
Canestro e Fallo
Flash News
History
Nazionali
I love this game
Osservatore dell'Agro Basket
Contatti


classifiche

Classifica Legabasket
Classifica Legadue
Classifiche Eurolega

Classifiche NBA

calendari

Calendario Legabasket
Calendario Legadue
Calendario Eurolega

Legabasket
SUTOR, PERPLESSITA' PER GLI OBIETTIVI DELLA STAGIONE 2009-2010
Assemblea pubblica Venerdì

Legabasket
Sutor e Finelli si separano
L'allenatore e la società comunicano insieme il termine della collaborazione

Legabasket
LEGABASKET: I RISULTATI DELL'ULTIMA DI REGULAR SEASON
Benetton espugna Bologna, ad Avellino il derby campano.

Legabasket
PLAY OFF BENETTON BASKET: TUTTO BLOCCATO, VENERDI’ NON SI GIOCA
Il calendario dei play off subirà uno slittamento a causa del ricorso presentato dalla Fortitudo Bologna

Legabasket
DA LAS VEGAS UN GIOIELLO PER LA BENETTON BASKET
CARTIER MARTIN, EX BOBCATS, 20 DI MEDIA ALLA SUMMER LEAGUE

Legabasket
BENETTON A JESOLO, PROFUMO D’EUROPA
DOMANI SERA CONTRO L’OLIMPIA LUBIANA

Legabasket
I PLAY OFF INIZIANO
MARTEDì 19 GARA 1 AL PALAVERDE

Sondaggi
Mercato
Chi sarà il pezzo pregiato del prossimo mercato?
Green (Avellino)
Wood (Cantù)
Ford (Montegranaro)
Finley (Rieti)
Risultati sondaggio

Slam 2000. Un'estate sotto canestro

Fronte del Basket

Almanacco ufficiale del campionato italiano di basket

NBA. I giganti del campionato NBA

NBA. Le cento migliori azioni

NBA. Michael Jordan, sua altezza aerea

Independent 3 Up 3 Down Windbreaker

Pistons. I campioni NBA 2003 - 2004

NBA 2K7 per Xbox

NBA 2K7 per PlayStation 2

 
Random Clubbers
Tutti i clubbers

Poker Online

Giocopoker.tv Cerchi dritte e suggerimenti per giocare a Poker Online?
Giocopoker.tv è il sito che fa per te. Su Giocopoker.tv puoi trovare le ultime notizie dal mondo dei professionisti del poker e recensioni dettagliate delle migliori poker rooms del web. Free rolls e bonus di benvenuto non avranno più segreti per te!

Gioca a poker online !

Ultimi post dai blog
Inserito da: sportingsalaria
MASTER OVER 40 PESARO 2011
RISULTATI PESARO 2011 1- ASD SPORTING SALARIA 77 VITO LEPORE 49 2- ASD SPORTING SALARIA 67 POL.DIL. PESARO 89 3- ASD SPORTING SALARIA 75 CASTELFIDARDO 73 4- ASD SPORTING SALARIA 70 JUVECASERTA 68 ABBIAMO VINTO 3 PARTITE FINITO IN 9° POSTO ASSURDO!!!!!!!
Inserito da: simomarchi
simovirtus
virtussiena
Random Club
sutor alè
Tutti i club